Magazine Cinema

Le apparenze ingannano

Creato il 23 luglio 2014 da Hermosa @DeOrnatuMulieru
Ho trovato estremamente interessante vedere "Il fondamentalista riluttante" per molti motivi. Quello più importante è che non offre una sola chiave di lettura. 
Le apparenze ingannano
La storia è quella di un pakistano, perfettamente integrato nel "sogno americano", e di come la sua vita cambi dopo l'11 settembre 2001. A raccontarla è lui stesso, ad un giornalista/agente della Cia. Durante tutto il film, e per quanto mi riguarda anche dopo, vi chiederete chi sono i buoni e chi i cattivi. E ogni volta che crederete di averlo capito, un nuovo e differente dettaglio, un punto di vista che non avevate ancora considerato, vi constringerà a ripensare tutto. 
Perfino gli aspetti tradizionali di questa storia, come la sua relazione amorosa, offrono diverse letture, senza un giudizio finale definitivo. Però, se chiedete a me, Kate Hudson recita la parte di una stronza antipatica senza limiti. Ma è un film interessante, come dicevo in apertura, che vale la pena vedere perchè cerca di evitare giudizi pre-costituiti e mostra le ragioni di entrambe le parti in causa. Un film di cui non vi parlo a caso oggi. 
Oggi, mentre la striscia di Gaza viene invasa. 
Vi avranno detto che ci sono parti da prendere, scelte da fare, buoni e cattivi da identificare. O magari ve li hanno già additati, classificati e con la loro bella etichetta. 
Non so se avete fatto una vostra scelta, se ne avete accettata una pre-costruita a bella posta o se, come in troppi, avete scelto di fare finta di niente, di non guardare, di non sapere (perchè anche quella è una scelta, non si illuda nessuno). 
Ma qualsiasi sia stata la decisione che avete preso, c'è sì una cosa che mi sento di dirvi. 
Oggi, aiutate i civili feriti di Gaza. Ora. Subito. Cliccate qui*.
Rinunciate ai vostri rossetti e tenetevi un pezzo di umanità.
STAY HUMAN.
Le apparenze ingannanocredits
*Alla iniziativa partecipano TUTTE le ONG Italiane presenti in Palestina. Tuttavia, per motivi logistici, verrà usato il conto di Terre des Hommes Italia come canale per la raccolta.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines