Magazine Cucina

Le mattine di pioggia.

Da Birdin

M'incammino a passo svelto. Il tempo è pocoSalgo la scalinata esterna e vado direttamente al primo piano, dove trovo quello che mi serve e raramente s'incontra qualcuno. E' il piano della biblioteca che frequentavo solo a pochi giorni dall'esame. Perchè al piano terra ci si va sì per leggere e studiare, ma anche per incontrare gli altri, scambiare due parole, uscire nel patio per una pausa.Mi siedo, c'è un caldo confortante, scelgo un posto vicino alla finestra e mi tolgo la giacca bagnata. Vado dritta allo scaffale e recupero libri di arredamento o architettura, di quelli che abbiano più immagini possibile. Li metto uno sull'altro sul tavolo e comincio. Guardo foto e figure, sfoglio, torno indietro, mi fisso su qualcosa in particolare: qualche dettaglio, la luce o la mancanza di essa, un paesaggio di sfondo, materiali e colori, qualche didascalia. E continuo a sfogliare attenta e a mettere da parte quelli già visti, fino a che la pila che mi ero preparata non scompare, sparpagliata sull'altro lato. Tempo scaduto. Sistemo i libri nello scaffale, mi rivesto ed esco, aprendo l'ombrello mentre scendo la vecchia scalinata col muschio ai lati dei gradini e mi lascio alle spalle il mio mondo di figure.E' un posto segreto, il rifugio in qualche mattina di pioggia. I libri che mi preparo sul tavolo cominciano ad essere tutti già visti, ma ogni volta io li guardo assorta, vicino alla finestra coi vetri bagnati.
E tornata a casa, se posso, preparo biscotti.   Le mattine di pioggia.
Le mattine di pioggia.
ingredienti
un rotolo di pasta frolla già pronta
una tavoletta di cioccolato con scorzette di arancia
una tazzina di latte o un tuorlo
Frammentate la tavoletta di cioccolato in tanti piccoli pezzi. Stendete il rotolo di pasta frolla e ricavatene dei dischi con un tagliabicotti o un bicchiere. Disponete poi su ogni disco qualche pezzetto di cioccolata, spennelate i bordi con un po' di latte o un tuorlo sbattuto e chiudete a mezzaluna preendo leggermente per far aderire, spennellando infine la superficie con il latte o il tuorlo rimasti. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 minuti.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Le crostatine scioglinbocca !!!!!!

    crostatine scioglinbocca !!!!!!

    Con l'autunno che in questi giorni sembra voler giocare a nascondino, i colori che tendono sempre di più a tonalità caldE, ma profonde, scure , anche in cucina... Leggere il seguito

    Da  Titinciccio
    CUCINA, RICETTE
  • Frittata con le cipolle

    Frittata cipolle

    INGREDIENTI: uova cipolle olio d’oliva sale e pepe PROCEDIMENTO: La frittata con le cipolle è squisita, anche se qualcuno non la gradisce, perché...... Leggere il seguito

    Da  Maryprincy
    CUCINA, RICETTE
  • Le amicizie particolari

    amicizie particolari

    Muffin alla melassa, zenzero e marmellata di fichiMe lo dico spesso; me lo dicono anche gli altri.Non che loro siano affidabili, essendo miei amici. Leggere il seguito

    Da  Lacuocacialtrona
    CUCINA, RICETTE
  • Pasta con le patate

    Pasta patate

    Leggere il seguito

    Da  Manuela Boldi
    CUCINA, RICETTE
  • Le polpette al sugo

    polpette sugo

    Le polpette .. difficile resistere! di Sergio Maria Teutonico Piccole, rotonde, sfiziose: sono le polpette, piatto di famiglia, piatto che a volte comporta il... Leggere il seguito

    Da  Sergiomaria
    CUCINA, RICETTE
  • Le crêpes

    crêpes

    Credo di essere stata una delle prime fruitrici di tutta una serie di apparecchi elettrici fin dagli anni Settanta: friggitrice, gelatiera, coltello elettrico,... Leggere il seguito

    Da  Silva Avanzi Rigobello
    CUCINA, RICETTE