Magazine Maternità

"Mamma ti prego portami via"

Da Lalyrebu
Questo non è il titolo di un film comico sequel di "Mamma ho perso l'aereo", ma è una storia vera, tragica e agghiacciante. E' la storia di Federica, una giovane mamma di 30 anni a cui è stata strappata la sua piccolina di 7 anni.
Il motivo di questo gesto è stato la separazione di Federica e del compago che ha portato il tribunale dei minori  a traferire la bambina in una casa famiglia, non si sa ancora per quanto tempi.
Non conosco personalmente Federica e non conosco nel dettaglio la storia, ma ne sono rimasta immensamente colpita.
Immagino solo cosa possa provare una bimba di 7 anni a venire allontanata dalla mamma, dalla scuola e dalle amicizie, da un momento all'altro, con un tranello, per venire poi affidata ad una casa famiglia promiscua, i cui abitanti sono diversi sia per sesso che per età, in ci si trova malissimo
Da qui l'urlo disperato di dolore e disagio della piccola, "mamma ti prego portami via", che è diventato anche una pagina facebook che accoglie i sostenitori di Federica.
Questo post non ha la presuzione di dire come sono andate le cose, cosa sia giusto o sbagliato, ma solo quello di tentare di proteggere una bimba e di aiutare una mamma nella lotta per riaverla con sè.
Lascio qui alcuni link dai quali si può conoscere un po' meglio la storia:
- Il primo link, doveroso,  l'audio della telefonata di Federica con la bambina trasmesso da un'emittente radio. Una richiesta di aiuto straziante...
- Il secondo è il link a un video di una youtuber abbastanza conosciuta e dalla quale ho appreso la storia, RosyMakeUp83, che è in contatto con Federica e che ci racconta cosa è successo e cosa sta facendo Federica, con un sangue freddo invidiabile, per riavere la bambina.
- Il link al video della puntata del 15 marzo di Mattino Cinque in cui Federica in prima persona racconta la sua storia. (il secondo intervento)
E' solo un sassolino gettato in mare ma tutto ciò che possiamo fare è far conoscere questa terribile storia. Forza Federica!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines