Magazine Cultura

Marco Vichi - Perchè dollari?

Creato il 01 luglio 2010 da Vomitoergorum @Old_Glory
Marco Vichi - Perchè dollari?Autore: Marco VichiEditore: TEAPagine: 253Voto: 2/5Pagina di Anobii
Trama del libro:Quattro racconti noir in cui Marco Vichi scava nella memoria della storia più recente. L'apertura, nel romanzo breve che dà il titolo al volume, è affidata al commissario Bordelli che, nel malinconico novembre del 1957, riceve un paio di lettere anonime che attirano la sua attenzione. Su entrambe c'è scritto soltanto "Il Pavone". Una debole pista suggeritagli da un medico legale lo porterà sulle colline intorno a Firenze e dentro un oscuro intrigo che lo costringerà a trovare soluzioni per lui impensabili. Diversi i protagonisti delle altre storie: un famigerato torturatore fascista; un impiegato modello, mite e maniacale; un poliziotto e uno spacciatore. Tre vicende normalmente oscure, sempre sullo sfondo di una Firenze quasi senza tempo, sempre attraversate da uomini soli e tormentati.
Commento personale:
Spero che Vichi non se la prenda, ma questo mio primo approccio non mi ha per niente entusiasmato. Ho comunque un altro suo libro da leggere e lo farò appena possibile. Forse con i racconti non riesce a fare del suo meglio, questo scrittore di cui in molti mi hanno detto bene. Dei quattro secondo me soltanto l'ultimo "Tradimento" si salva con un voto di 3/5. Una storia hard boiled con un protagonista poco orginale, ma che può riscontrare l'attenzione e le simpatie dei lettori. Il classico poliziotto tenebroso con un'anima. Mi ha invece deluso enormemente il cavallo di battaglia di Vichi: Bordelli. Mi sembra un ometto normale, che segue delle piste poco interessanti in una storia che ha dell'assurdo. Una storia senza nè capo nè coda, simile a qualche puntata dei vecchi telefilm tipo l' A-Team o simile a qualche avventura dei fumetti della Bonelli. Poi come si fa a seguire un commissario che pensa di fare il giusto, non seguendo la legge ed aiutando quelli che non sono altro che terroristi. Voto del racconto "Perchè dollari?" 1/5. Andando avanti con "Reparto Macelleria" ho trovato interessante il racconto riguardante le torture dei fascisti, ma senza senso la storia raccontata. Anzi più che senza senso, fine a se stessa, non meritava poi molto. Sì, la pazienza, il perdono, la tenacia. Ma per poi giungere a cosa? All'arrendevole vigliaccheria? Voto 2/5. L'altro racconto "Il portafoglio" resta il più ironico, anche se si notano numerose forzature. Niente che ti prende troppo. Voto 2/5

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Intervista a marco mazzanti

    Intervista marco mazzanti

    Cari lettori, dopo una lunga attesa rieccomi qui per una nuova intervista. Questa volta l'autore sottoposto alla mia dolce tortura è Marco Mazzanti autore roman... Leggere il seguito

    Da  Alessandraz
    CULTURA, LIBRI
  • Marco Buticchi - L'ordine irreversibile

    Commento personale Questa famiglia Rochas non riesce a prendere le mie simpatie. Non che ne abbiano bisogno, visto che hanno già tutto, perfezione compresa. Leggere il seguito

    Da  Vomitoergorum
    CULTURA, LIBRI
  • Marco Cappelli

    Marco Cappelli

    BiografiaIntervista- parte prima - parte seconda- parte terza- parte quarta- parte quinta Recensioni CD- EGP di Marco Cappelli, Mode records 2006- Yun Mu di... Leggere il seguito

    Da  Empedocle70
    CULTURA, MUSICA
  • [interviste] Marco Rea

    [interviste] Marco

    L'ospite di oggi è uno tra i migliori artisti della c.d. "giovane arte contemporanea" che la nostra città ha partorito: originale e inquietante al tempo... Leggere il seguito

    Da  Omino71
    ARTE, CULTURA, LIFESTYLE
  • Marco Pavin: Biografia

    Marco Pavin: Biografia

    Marco Pavin nasce a Padova nel 1962.Inizia a suonare la chitarra all'eta' di 11 anni e presto si indirizza verso lo studio della chitarra classica; si diploma a... Leggere il seguito

    Da  Empedocle70
    CULTURA, MUSICA
  • perchè Vittorio...

    ...Perchè Vittorio ARCHIMEDE (non poteva esserci soprannome più azzeccato) alle 18 mi chiama appena il tempo cessa di piovere dicendomi che se volevo potevamo... Leggere il seguito

    Da  Gsdteam
    CULTURA
  • Marco Pavin: monografia

    Marco Pavin: monografia

    BiografiaIntervista con Empedocle70- parte prima - parte seconda- parte terza- parte quartaRecensione di Electric Dreamhttp://feeds.feedburner. Leggere il seguito

    Da  Empedocle70
    CULTURA, MUSICA

Dossier Paperblog

Magazines