Magazine Economia

mutuo rifinanziamento, che cos’è e come effettuarlo?

Da Mutuonline

MUTUI RIFINANZIAMENTO

Rifinanziare il mutuo significa essenzialmente estinguere il prestito esistente, sostituendolo con uno nuovo.

mutuo rifinanziamento, che cos’è e come effettuarlo?
Ci sono parecchie motivazione che ti portano a compiere questa scelta: la possibilità di ottenere un tasso di interesse più basso, la possibilità di accorciare la durata del mutuo, il desiderio di convertire un mutuo a tasso variabile in uno a tasso fisso ipotecario o viceversa, la possibilità di attingere dal patrimonio della casa al fine di finanziare un acquisto importante, oppure il desiderio di consolidare il debito.

Alcune di queste scelte però comportano sia vantaggi che insidie e poiché un rifinanziamento può costare tra il 3% fino ad un massimo del 6% in più rispetto al prestito principale,e richiede oltretutto la valutazione, la ricerca del titolo e le tasse di iscrizione, è bene quindi pensarci bene e determinare se la ragione per cui si richiede un rifinanziamento offre dei veri benefici.

Il rifinanziamento può essere una grande mossa finanziaria se riduce il pagamento ipotecario, accorcia la durata del prestito o aiuta a gestire le azioni in modo più consapevole.

Quando viene utilizzato con attenzione, può rivelarsi anche un valido strumento per tenere sotto controllo il debito riscontrato con l’ istituto di credito (banche o finanziarie).

Prima di rifinanziare è bene anche porsi alcune domande:

  • Quanto tempo ho intenzione di continuare a vivere in casa?
  • Quanti soldi posso risparmiare facendo un rifinanziamento?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :