Magazine Basket

NBA: le Newyorkesi volano, Lakers KO con gli Spurs

Creato il 14 novembre 2012 da Basketcaffe @basketcaffe

Gli ordini del medico che ha operato Mike D’Antoni hanno impedito all’ex allenatore dei Suns di volare fino a Los Angeles, così nel big match tra Lakers e Spurs in panchina c’era ancora il buon Bernie Bickerstaff. Lo spettacolo però non è mancato e la gara è stata decisa solo nell’ultimo minuto quando Danny Green ha sparato la tripla del sorpasso a 9 secondi dalla sirena. Ancora 18 punti e 9 rimbalzi per Tim Duncan, 19 punti e 7 assist per Tony Parker e doppia-doppia sfiorata per Splitter (9+9) partito nel quintetto base per contrastare le torri giallo-viola. Per i Lakers, privi sia di Nash che di Blake, il migliore è stato Kobe Bryant con 28 punti (12/19) è 8 assist, 13 punti e 15 rimbalzi invece per Howard.
Continua il percorso netto dei Knicks giunti alla quinta vittoria in fila. All’Amway Center il parziale decisivo arriva nell’ultimo quarto quando Anthony (25), Felton (21) e Smith (21) cambiano marcia in attacco, e concedono appena 12 punti ai Magic. Per Orlando non basta un Redick da 18 punti e 7 assist.
Bella vittoria anche dei Brooklyn Nets che trovano la quarta W stagionale superando i Cavs nella partita dei record. Fantastica la sfida tra Deron Williams (26 e 10 assist) e Kyrie Irving (34 e 8 assist); per i padroni di casa però sono arrivati canestri anche da Joe Johnson (25) e Lopez (23), mentre Cleveland ha risposto con il solo Varejao, autore di una gara mostruosa da 35 punti e 18 rimbalzi. Per il brasiliano e l’ex Duke sono le migliori prestazioni in carriera.
Tornano alla vittoria i Raptors che nonostante le numerose assenze hanno espugnato il Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis. Dopo la solita super partenza i canadesi rischiano di vanificare tutto con il solito ultimo quarto, questa volta addirittura il peggiore di sempre per una squadra vittoriosa. I ragazzi di coach Casey segnano 28 punti nella seconda metà di gara, con uno storico 1/15 dal campo, per 5 punti totali, nell’ultimo quarto. L’unico a salvarsi, per entrambe le squadre, è Josè Calderon che riesce a mettere a segno una tripla-doppia da 13 punti, 10 rimbalzi e 10 assist. Per Bargnani partita da dimenticare chiusa con 8 punti e 2 rimbalzi con 3/13 al tiro!
La vera notizia della notte è però la seconda vittoria consecutiva dei Bobcats che porta il record complessivo al 50% (3W-3L). Sesta sconfitta in sei incontri invece per i Wizards che hanno avuto il solo Ariza in doppia cifra (19). Per Charlotte ci sono 21 punti di Session, 17 di Walker e 15 del rookie Kidd-Gilchrist.
Facile vittoria dei Blazers che spazzano via i Kings, completamente persi senza il loro leader Cousins; tutto il quintetto di Portland supera i dieci punti, guidato dai 22 (e 9 assist) di Damien Lillard.

Tutti i risultati
Bobcats – Wizards 92-76
Magic – Knicks 89-99
Pacers – Raptors 72-74
Nets – Cavaliers 114-101
Kings – Blazers 103-86
Lakers – Spurs 82-84


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog