Magazine Cucina

Oggi vi propongo una ricetta salata, molto verde e molto ...

Da Ilafior
Oggi vi propongo una ricetta salata, molto verde e molto ...Oggi vi propongo una ricetta salata, molto verde e molto adatta ad un pranzo veloce, magari accompagnata da un bel piatto di insalata..Queste crostatine sono molto saporite e si conservano bene per un paio di giorni, anzi, il giorno seguente alla preparazione, fredde, sono ancora più buone!
Per la pasta brisée:  (da “Frolla e Sfoglia”di Michel Roux)
250 gr di farina 00150 gr di burro1 cucchiaino di sale1 pizzico di zucchero1 uovo intero1 cucchiaio di latte freddo
Versate la farina sul piano di lavoro, mettete al centro il burro, il sale, lo zucchero e l’uovo e mescolateli lavorandoli con la punta delle dita. Incorporare pano piano la farina lavorando delicatamente. Aggiungete ,se necessario (se l’uovo fosse piccolo), il latte ed amalgamate il tutto. Lavorate finchè è liscio, formate una palla e riponete in frigo per qualche ora.Per il ripieno indicato, 5 o 6 tortine, ne serve la metà.Stendete la pasta e rivestite 5 o 6 piccole teglie da crostata.
Oggi vi propongo una ricetta salata, molto verde e molto ... 


























Per il ripieno:
2 cucchiaio di olio evo2 cipollotti2 cucchiai di erbe fresche tritate ( maggiorana, timo, origano)2 manciate di piselli freschi2 manciate di fave fresche sgusciate4 uova intere4 cucchiai di latte (o panna )
Oggi vi propongo una ricetta salata, molto verde e molto ...Soffriggete leggermente i cipollotti tagliati a fette non troppo sottili nell’olio evo, aggiungere piselli e le fave. Salate, pepate e fate cuocere brevemente, aggiungendo anche le erbe, senza far troppo appassire le cose verdi; devono rimanere croccanti. Da parte rompete le uova con una frusta, aggiungete  il latte ed unitevi  tre quarti di quello che avete soffritto. Versate nei gusci di brisée e con un cucchiaino aggiungere al centro di ogni tortina ancora un po’ di fave e piselli. Cuocere in forno a 180°C fino a doratura. 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines