Magazine Dove Mangiare

Osteria dell'Arco

Da Osteriesenzainsegne

Non c'è momento migliore per arrivare ad Alba (Cuneo) che durante la Fiera del Tartufo. Il paese pullula di gente e ovunque "spuntano" banchetti di commercianti che con la loro bilancina pesano e vendono il famoso fungo. Il 2010 è anche l'anno in cui ricorre l'80° anniversario della famosa fiera che ha visto negli anni alternarsi numerosi e illustri ospiti d'onore, venuti da tutto il mondo per celebrare il diamante d'Alba.

Sotto i portici di piazza Savona, ad Alba, troviamo questa Osteria voluta da Slow Food che sa sposare, nell'ambiente come nello stile e nella proposta gastronomica, legame con il territorio, attenzione per le radici, capacità di stare al passo con i tempi.

A Piazza Savona, cuore mondano della città, in un grazioso cortiletto interno si trova l'Osteria dell'Arco, locale clonato dal più famoso Boccondivino di Bra. All'esterno davanti all'ingresso su due grandi cavalletti sono esposti il menù alla carta e i menù degustazione proposti. Ci sono due menù fissi a base di tartufo, uno da 45€ (tartufo nero) e uno da 70€ (tartufo bianco) per chi non vuole perdere l'accasione di assaggiarlo in tutte le sue combinazioni (persino col gelato alla crema), ma è possibile richiedere anche solo la famosa "grattata" su un piatto a scelta al prezzo di 30€.

L'interno del locale è elegante, la tradizione del mobilio classico si contrappone ai moderni controsoffitti con i faretti incassati e alle vetrine climatizzate che ospitano le numerose etichette proposte. Il servizio è competente e veloce.

Non scegliamo un menù degustazione, optiamo per gustare anche piatti tipici e ci accontentiamo di assaggiare il tartufo solo su un ottimo primo dove il tartufo nero, nonostante sia meno pregiato e profumato regala comunque un gusto sfizioso ed originale al piatto.

Assaggiamo due antipasti: tortino di pasta sfoglia con i porri e insalatina di pollo, di primo scegliamo gnocchi di castagne con Castelmagno e tartufo nero e tajarin burro e salvia (con questi ultimi però ci siamo pentiti di aver preferito seguire la tradizione invece di scegliere la versione con sugo di salsiccia perchè erano un po' "insignificanti", soprattutto per chi come noi è abituato ai sapori intensi della cucina emiliana). La scelta del secondo (uno solo, io ho deciso di chiudere il mio pranzo con il dolce) è caduta su un ottimo brasato al Barolo con purè, morbido e gustosissimo. Il dolce, una panna cotta al caramello con le pere, era così buona da farmi desiderare quasi il bis. Il tutto accompagnato da un buon nebbiolo.

Non possiamo dunque che uscire soddisfatti dall'Osteria dell'Arco, uno dei ristoranti slow food più celebri d'Italia.

ristorante accessibile Locale Accessibile ai Disabili

AntipastiInsalatina di polloTortino di pasta sfoglia con i porri

PrimiTajarin burro e salviaGnocchi di castagne con Castelmagno e tartufo nero

SecondiBrasato al Barolo

DolciPanna cotta al caramello con le pere

Altro Acqua,Vino,Caffe,Grappa

Prezzo a persona circa 35.00 € - 40.00 €


Osteria dell'Arco
P.zza Savona, 5 Alba (CN)
tel.0173 363974
chiuso: domenica
orario: mezzogiorno e sera
http://www.osteriadellarco.it/

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Trattoria del Gallo - Via Ferrarese 1 - Osteria del Gallo (BO)

    Trattoria Gallo Ferrarese Osteria (BO)

    Probabilmente una delle trattorie più famose della provincia bolognese. Lo dimostra anche il fatto che non prenotando si ha la matematica certezza di non... Leggere il seguito

    Da  Stefano
    CONSIGLI UTILI, DOVE MANGIARE, LIFESTYLE, RISTORANTI
  • Antica Osteria del Ponte

    Antica Osteria Ponte

    Fino all'ultimo è stato un segreto ben custodito il nome del ristorante prescelto per il pranzo "aziendale". Quasi tutto lo staff & co del "Il Liberty" non... Leggere il seguito

    Da  Giuliaferri
    CUCINA, DOVE MANGIARE, SLOW FOOD
  • Dolce Osteria del Ponte

    Dolce Osteria Ponte

    Come promesso ecco i dolci che gli chef della "Cassinetta" ci hanno fatto assaggiare. Sapevo che ci sarebbe stata una sorpresa a fine pasto ma così hanno davver... Leggere il seguito

    Da  Giuliaferri
    CUCINA, DOVE MANGIARE, SLOW FOOD
  • Osteria Ardenga

    Fuori Parma, in mezzo alla campagna in un vecchio casale completamente restrutturato troviamo l’Osteria Ardenga. L’ambiente rustico ma ordinato e pulito... Leggere il seguito

    Da  Osteriesenzainsegne
    CUCINA, DOVE MANGIARE
  • Osteria Ermes

    "Osteria senza insegne" … mai titolo fu così appropriato come nel caso di questa piccola trattoria, situata nel centro di Modena a pochi passi dall’ormai di... Leggere il seguito

    Da  Osteriesenzainsegne
    CUCINA, DOVE MANGIARE
  • Osteria del Pinzagrilli - Guardistallo (PI)

    Osteria Pinzagrilli Guardistallo (PI)

    Camminare per le stradine del centro storico di Guardistallo permette di immergersi nelle atmosfere semplici e dure del mondo contadino. Il piccolo borgo... Leggere il seguito

    Da  Anabasi
    CUCINA, DOVE MANGIARE
  • Vecchia Osteria del Nacchero - Firenze

    Vecchia Osteria Nacchero Firenze

    Se cercate cucina semplice e tradizione vecchia maniera la Vecchia Osteria del Nacchero vi offre la possibilità di trovare ciò che cercate nella piazza... Leggere il seguito

    Da  Anabasi
    CUCINA, DOVE MANGIARE

Dossier Paperblog