Magazine Cucina

Pan Brioche alla zucca

Da Juno82
IMG_8362 copy
Zucca, zucca, zucca! La scorsa settimana non ho pensato ad altro! Complice una buona dose di uno dei miei ortaggi preferiti e una quantità infinita di ricette da provare eccomi a sperimentare il mio primo pan brioche! Ho curiosato qua e là tra le mille e più ricette che dovrei provare. Stavo quasi pensando di stamparle e raccoglierle per maggiore comodità, ma alla fine ha vinto il digitale e la mancanza di tempo e di spazio, soprattutto!! Prima o poi devo decidermi però!
Questa ricetta in particolare deriva da una serie di variazioni, un mix di diverse versioni che ha finito per soddisfarmi pienamente nel gusto e nella consistenza! Insomma lo adoro! Ispirata principalmente dal blog del cavoletto (qui trovate la sua versione) mi sono trovata tra le mani un pane soffice, perfetto da tagliare a grandi fette. Delicato e morbidissimo da gustare semplice e assolutamente goloso e rigenerante da addentare con una buona dose di confettura o miele.
I tempi di lievitazione e riposo sono lunghi, ma ne vale assolutamente la pena. Non preoccupatevi se inizialmente vi ritroverete con una sorta di pastella collosa e appiccicosa, durante la lievitazione l'impasto assumerà una maggiore consistenza, elastica al punto giusto per essere facilmente lavorata. Per questa preparazione l'ideale è avere una giornata intera e tranquilla da poterle dedicare. Ovviamente nel frattempo potrete proseguire con le vostre solite attività. L'importante è rispettare i tempi, soprattutto nella prima fase di lievitazione. Ad esempio, dopo aver preparato la polpa di zucca, ho iniziato a lavorare l'impasto intorno alle 17.30 e l'ho lasciato lievitare fino alle 21.30. Ho messo quindi tutto in frigorifero per un'intera notte. La mattina successiva, intorno alle 9 ho effettuato le altre operazioni e, all'incirca per mezzogiorno, avevo pronti i miei pan brioche alla zucca.
Fate attenzione alla polpa di zucca. E' importante che sia più asciutta possibile. Fatela cuocere al forno ed eliminate quanta più acqua potete. Vi consiglio di strizzarla anche dopo averla frullata e ridotta a purea.
Nonostante nasca come pan brioche non vi nascondo che, dato il risultato non particolarmente dolce e stucchevole, lo consiglio anche in abbinamento a formaggi, miele o affettato
IMG_8364 copy
IMG_8368 copy
IMG_8366 copy
IMG_8369 copy
IMG_8367 copy
IMG_8371 copy
Ingredienti:3 cucchiai di acqua tiepida10 gr di lievito secco (o 20 gr di lievito)200 gr circa di polpa di zucca pulita e cotta al forno360 gr di farina 00150 gr di farina manitoba210 gr di burro morbido a pezzi3 uova + 1 per spennellare1 cucchiaio di latte per spennellare50 gr di zucchero di canna1 cucchiaino di sale1 pizzico di cannella macinata1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
PreparazionePreparate innanzitutto la zucca. Eliminate semi e filamenti interni, tagliatela a fette, senza eliminare la buccia e disponetela su una teglia. Ponete in forno a 200°C per circa 30 minuti. Il tempo di cottura varia in base alla dimensione delle fette. Sarà pronta non appena risulterà ben morbida, vi basterà pungerla con una forchetta. A questo punto eliminate la buccia e l'acqua. Ponetela in un frullatore ed ottenete una purea liscia ed omogena. Eliminate tutta l'altra eventuale acqua in eccesso. Fate sciogliere il lievito in 3 cucchiai di acqua tiepida. In una ciotola disponete la purea di zucca, 120 gr di farina 00, lo zucchero, il sale e le spezie e mescolate. Qualora optiate per una planetaria utilizzate la frusta a K.Unite il lievito e mescolate bene. Unite un uovo alla volta incorporandolo alla perfezione. Aggiungete quindi 240 gr di farina 00 e il burro, molto morbido, a temperatura ambiente, tagliato a pezzetti. Mescolate fino a quando non si sarà sciolto completamente e l'impasto non risulterà liscio ed omogeneo. Unite infine la farina manitoba e mescolate nuovamente fino a quando non avrete ottenuto una pastella semi-appiccicosa. Vi potrà sembrare molto morbida, ma non preoccupatevi, con la lievitazione la situazione migliore. La quantità di farina potrebbe variare anche in base alla consistenza della zucca. Se molto acquosa infatti, potrebbero essere necessari fino a 30-40 gr in più di farina manitoba. Non appena la pastella sarà pronta, copritela con della pellicola trasparente e lasciate lievitare per circa 3 ore. L'impasto triplicherà di volume quindi utilizzate una ciotola molto capiente e controllate di tanto in tanto.Trascorso questo tempo, mescolate il tutto con una spatola o un cucchiaio di legno. Coprite nuovamente la ciotola con una pellicola e ponete a riposare in frigorifero per una intera notte. L'indomani togliete la ciotola dal frigorifero e lasciatelo a temperatura ambiente per circa 30 minuti. E' molto importante che riacquisti la giusta temperatura prima di essere rilavorato. Nel frattempo imburrate due stampi da plumcake e foderateli con carta forno. Aiutandovi con un cucchiaio prelevate sempre la stessa quantità di impasto (se preferite potete anche pesarlo, per essere più sicuri). Formate delle palline e adagiatele, molto vicine l'una all'altra, direttamente nello stampo. Coprite lo stampo con la pellicola trasparente e lasciate lievitare nuovamente per 1 ora e 30 minuti. In una ciotolina sbattete l'uovo con un cucchiaio di latte e, non appena le brioche saranno pronte, spennellate con il composto. Ponete in forno già caldo a 180°C per circa 30 minuti. Qualora diventassero troppo colorite, abbassate la temperatura di qualche grado negli ultimi 10 minuti.
.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines