Magazine Cinema

Penny Dreadful, una serie tv con un cast da brivido

Creato il 19 maggio 2014 da Oggialcinemanet @oggialcinema

Penny Dreadful, una serie tv con un cast da brivido

19 maggio 2014 • Serie TV, Serie USA, Vetrina Cinema

La Showtime tv sfodera un nuovo prodotto seriale dalle grandi aspettative

Era palese che Penny Dreadful, la nuova serie tv della Showtime , in poco tempo si tramutasse in un successo di critica e pubblico. La serie dalle tinte horror ha debuttato ufficialmente in America lo scorso 11 Maggio e, l’episodio pilota,  è stato il più visto del canale superando il consolidato successo di Homeland e Masters of Sex. Solo un episodio è bastato per far intuire come la serie devoluta da John Logan, è il vero successo di questa primavera. Atmosfere in bilico tra drama  storico e film horror, sono dunque le caratteristiche peculiari di Penny Dreadful, se poi alla cornice ci aggiungiamo un cast di volti notissimi del panorama cinematografico moderno, la rete americana che trasmette la serie ha voluto vincere facile.

Penny Deadful - Billie Piper
Eva Green vista da poco in 300 l’alba di un Impero torna in tv dopo la deludente esperienza avuta in Camelot (serie di qualche anno fa della Starz). La famosa attrice americana che in Penny Dreadful domina come una regina, divide lo schermo con un bellissimo Josh Hartnett che dopo un peridio di latitanza sbarca per la prima volta in una produzione televisiva; senza dimenticare il ritorno di Timothy Dalton dopo essere apparso in Doctor Who e Chuck, e poi   Harry Treadaway attore semi-esordiente ma dal carisma magnetico. Nel cast ci sono anche Billie Piper famosa per il suo ruolo (anche lei) in Doctor Who e nella fantastica serie inglese Secret Diary of a call girl, ed infine a Reeve Carney che dal mondo di Broadway arriva come un fulmine nell’universo seriale americano. Con un cast del genere, è normalissimo che Penny Dreadful sia stata una tra le serie tv più chiacchierate della televisione fin dal suo concepimento. Concepire un prodotto del genere è stato un salto nel vuoto, ma la release è stata quasi impeccabile, di grande impatto visivo ed emozionale, e seppur la serie fino ad ora non ha costruito un buon plot twist, quelle atmosfere così  tenebrose e lugubri e quella recitazione incisiva fanno ben sperare.

Il titolo bizzarro scelto per questa invitante serie tv, prende il nome dai Penny Dreadful, omonime pubblicazioni del XIX secolo, che intrecciavano in una collana di libri le origini di personaggi della letteratura horror come Victor Frankenstein, Dorian Gray e il Conte Dracula, i quali sono alle prese con la loro alienazione mostruosa nella Londra vittoriana. Su questo incipit si sviluppa l’arco narrativo dello show televisivo che in una Londra vittoriana, appunto, racconta come il sovrannaturale è parte integrante di una società in tumulto. Lo sa bene Sir Malcom Murray ossessionato dalla misteriose scomparsa della figlia che, aiutato dalla veggente Vanessa Ives, affronta qualsiasi potere le forze oscure abbiano sguinzagliato nella metropoli; il nuovo arrivato invece, l’incredulo Ethan Chandler, ereditiero caduto in disgrazia, a stento si capacita del mondo che ha scoperto, un substrato pericoloso che avvolge Londra come una nebbia fascinosa ma molto pericolosa. Avventure al limite dell’assurdo attendono dunque i protagonisti, che con un far deciso, affrontano vampiri, demoni e possessioni demoniche.

Penny Dreadful è una serie quindi da vedere e rivedere, per poter cogliere nuove sfumature, rimanere folgorati da una recitazione cinematografiche e da un’atmosfera che fa scendere un brivido lungo la schiena. Siamo ancora lontani dal definirla un cult, dato che dopo appena due episodi, non ha ancora costruito una vera linea narrativa, ma ci sono tutte le potenzialità e vogliamo dargli fiducia. La tematica horror ed il fascino dell’occulto, sono dunque nuovamente i protagonisti di un prodotto televisivo ad ampio raggio; dopo le streghe di Salem che continuano a mietere consensi, i racconti di Penny Dreadful sono il frutto di una maturazione, quella della cultura seriale, che vuole continuare a sperimentare e produrre prodotti atipici dedicati a chi vuole andare ben oltre il semplice entertainment.

Di Carlo Lanna per Oggialcinema.net

Billie PiperEva GreenHarry TreadawayPenny DraeadfulReeve Carneyserie TVShowtime tvTimothy Dalton


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :