Magazine Diario personale

...perché la Pata è la Pata...

Da Patalice
...perché la Pata è la Pata...Dicevamo San Valentino.
Dicevamo perché è passata quasi una settimana, dalla festa rosso amore.C'è chi ha ricevuto ricchi premi e cotillon; 
chi l'ha trascorso a mo' di Bridget Jones, a tracannare pessimi alcolici in un andirivieni di canzoni tristi e fazzoletti anti lacrima; 
chi si è fatto spennare in una cena tutta cuori e romanticismo; 
chi ha fatto sesso selvaggio, perché "Mister Grey sono io!"Insomma ognuno ha il San Valentino che merita, o che gli è capitato in sorte.Io ho fatto colazione con la SuperMamma e due amiche che vediamo troppo poco, 
ho avuto il cd di Tiziano Ferro in regalo da una di loro, ed io ho fatto la promessa, che le vedrò di più. E dopo una giornata a ramazzare e stuccare, in cantiere, Brivido mi ha portata a cena, e ci siamo dati allo sfrenato romanticismo, in un ristorante chicchettoso a dir poco.Il giorno dopo era San Faustino, recentemente celebrata "festa dei single"... 
Quest'anno mi pare abbia fatto meno proselitismo del solito, questo movimento di protesta all'amour, tuttavia noi bresciani, siamo sempre scesi per le strade in quel fatidico giorno, perché da noi il 15 febbraio si festeggia il patrono, ed in centro si snoda un mercatino delizioso, con bancarelle del famigerato "pane e merda" e la voce degli ambulanti che rivelano l'ultimo rivoluzionario ritrovato della chimica per pulire qualunque cosa esistente al mondo.Peccato piovesse come il porco, e non si sia fatto alcunché...
Una bella sorpresina, eh?! Per sopperire, io Jn Menny ed Olly, siamo andati a vedere "Non sposate le mie figlie", gran bel filmino francese che dimostra, una volta di più, che se si impegnano, i cugini d'oltrealpe, riescono anche a far ridere... non sempre, ma a volte si...
Plauso all'impegno!Ma io lo so che siete venuti qui, attratti ed attirati dal titolo.
Perché rievoca un appuntamento imperdibile, il clou dell'inizio di febbraio, che ha reso la scorsa settimana impermeabile a qualsiasi canale che non fosse Rai1.
...ed io vi ho tenuti lì, sul chi va là, appesi come salami in cantina, tesi nell'attesa del momento propizio...  ma ora è il momento delle rivelazioni: c'è stato il festival di Sanremo! Si sentiva la necessità di un altro punto di vista, dopo tutte le miriadi di impressioni, i miliardi di editoriali, e le quantità industriale di post prodotti sull'argomento!?No, assolutamente no.Ma sono la regina indiscussa delle insopportabili, e come tale agisco....perché la Pata è la Pata...CARLO CONTI: facciamo un passo indietro. Sono italiana atipica, per me la Rai potrebbe chiudere i battenti. Si, guardo "Ballando con le stelle", i pacchi ogni tanto, ma se anche dovessero mancare non mi flagellerei. Quindi CC non lo conoscevo, e non avevo aspettative o pregiudizi. E l'ho trovato credibile. Veloce ed incalzante, sebbene abbia toccato picchi di terribilitudine parlando [?!] con gli ospiti stranieri.Voto 6.5 CONVINTO e CONVINCENTEEMMA: avrà pure fatto la voce grossa postuma, criticando chi la criticava ma lì la leonessa salentina ha fatto la parte è la fine della lepre: al salmì! Prima di tutto, non è colpa nostra se hai scelto di farti vestire da Bocelli, seconda cosa non puoi tuionare che tu fai la cantante e non la valletta, ti ha per caso obbligata l'Isis a partecipare? No così per sapere... Voto 3 A OGNUNO IL SUO MESTIEREARISA: qualcuno la convinca che è una brutta rospa. Lo dico con solidarietà femminile, anche se potrebbe non sembrare... Almeno ai tempi di "Sinceritàààà" aveva il suo perché nerdeggiante... Ma adesso che fa?! La femme fatale che s'azzoppa e fa la scema?! Perché non è scema, no dai... Lo fa apposta... No!?Voto 3 IL CAVOLO A MERENDA, NON C'ENTRA UN CACCHIOROCIO: la domanda unanime di chi non è abbonato a Signorini è: ma chi cappero sei bella alcaciofa?!Trattasi della morosa giovane e nuova di zecca del Bova [che spero sia stato spennato a dovere dalla Bernardini-Pace, illustre squala del foro, mamma della ex muliera, giusto perché l'uomo che abbandona per amichetta più giovine, è per me INSOPPORTABILE!] che alla fine ha fatto il suo. Parlava italiano meglio delle altre due, indiscutibilmente più bella, ha anche avuto un certo gusto nel vestiario...
Voto 6 PERLA TRA I PORCI
...perché la Pata è la Pata...NEK: Vincitore morale lo hanno definito.
Io ho esclamato "Ammazza la pupazza" quando l'ho visto sul palco...
Si era fatto attendere il bello figheiro della romagna, eh? ma non ha deluso le lunghe attese: voce squillante, cover pazzesca [youtubbizzate "Se telefonando"da lui rifatta... spettacolo], canzone in gara decisamente up rispetto al down del non-ritmo generale. Plausi.
Voto 8 EVVIVA GLI ANNI 00 SE LUI NE E' FULGIDO ESEMPIO
MALIKA AYANE: L'eterna piazzata che non vince mai.
Classe e voce da vendere, la canzone è bellissima, ed è pure riuscita a cantare Vasco senza sfigurare, cosa decisamente non facile, eppure Malika c'è...
Purtroppo la giuria popolare non l'ama al pari dei giurati del premio mia maritini, immancabilmente assegnato a lei per il n anno consecutivo!
Voto 7,5 LA TOTO COTUGNA 2.0
IL VOLO: che vi piacciano o no, la scoperta musicale della Clerici [che me la vedo un sacco complimentarsi alla Baudo, perché questi li ha inventati lei...] sono stati i trionfatori del festival. Annunciati... Nessuno è rimasto troppo sorpreso, le quotazioni non vi avrebbero resi milionari se aveste puntato su di loro [discorso diversissimo per la TATANGELO sempre più bella e meno amata dal pubblico...], eppure la canzone è di quelle che, passato Sanremo... stop! Non so come dire... è poco commerciale... poco canticchiabile sotto la doccia... a meno che non vi chiamiate Callas
Voto 6 CHI BEN COMINCIA...
LORENZO FRAGOLA: Il vero esordiente del festival era lui... sebbene se la sia cavata decisamente meglio di alcuni suoi illustri colleghi [vedi GIANLUCA GRIGNANI spiritato, o RAF in libera uscita da un sanatorio...] l'ansia ed il panico da palcoscenico sessantenne, si è fatta un po' sentire. 
Ciò detto, la canzone proposta merita, e consiglio di non fermarsi ad un primo ascolto, perché ha qualche frase-chicca non indifferente.
Voto 7- FRESCHEZZA IN ZONA CESARINI
PLATINETTE + GRAZIA DE MICHELI: Allora... le buone intenzioni c'erano.
Un testo piuttosto bello, una mission importante e dichiarata, due donne che hanno molto da dire al panorama artistico italico... poi però si cade nel paiolo della spettacolarizzazione, e si perde di vista l'obiettivo! La canzone è bella, ma dice poco se a cantarla c'è un Mauro qualunque con le unghiastre pitte di nero e gli anelloni alla Jack Sparrow... 
Voto 4,5 SARA' PER LA PROSSIMA
BIANCA ATZEI: se il nome non vi dice granché... nulla di grave, siete tra i tantissimi che nel vederla hanno detto la stessa cosa che hanno detto vedendo Rocio "Buna! ma cosa fa nella vita?!" ciò detto, della canzone ricordo poco, il ché non è un gran bel segno... però la dentona è un gran bellina.
Voto 4 alla canzone 7 all'aspetto UNA SU MILLE CE LA FA, MA NON LEI
I COMICI: Tutti, praticamente nessuno escluso, sono stati terribilmente inappropriati.
Da quella cima di Siani che insulta la bassezza e la grassezza, a quel fulgido esempio di manchevolezza di Luca e Paolo che dedicano una canzoncina di loro invenzione agli artisti morti con una sensibilità da tirannosauro, fino ad arrivare alla scoperta del web, Pintus, che se stava nel web rendeva felici molte più persone.
Voto 1 ...E SONO STATA LARGA DI MANICA
...perché la Pata è la Pata...TIZIANO FERRO: Super ospite della prima serata, un fulgido esempio di come qualunque cantante all'Ariston, dovrebbe ambire a diventare! Cantato in modo superlativamente divino, elegante e bellissimo, ha continuato a dire che avrebbe voluto presenziare durante tutta la kermesse... CC non ha colto, tutti si domandavano come mai, però la cosa è morta lì...
Voto 8 E' IL REGALO PIU' GRANDE
LA FAMIGLIA PIU' NUMEROSA D'ITALIA: Un tristissimo velo di fede e carità scende sull'Ariston... il padre più prolifico del bel paese ringrazia ed invoca, il velo non è solo tristissimo, è anche pietoso e patetico... 
Voto 2   VIA CRUCIS
GIANNA NANNINI: Io dico, sei la rocker più figa d'Italia, se non riesci a cantare dal vivo, ma cacchio fai? Ma stai a casa a coccolare quella a cui vuoi tanto bene, e lasciaci vivere! Ed okey che te ne rendi conto, ed il giorno dopo definisci "un troiaio" quello che fai... ma noi abbiamo ancora le orecchie violentate, ne più e ne meno!
Voto 3 POTERE DEL CRISTALLO DEL PLAYBACK
L'ARISTON: Quella scelettina sfigatella, quell'assenza di fiori nella scenografia, quel pubblico un pochetto sull'imbalsamato andante... boh... non è che stato poi chissà quale opera di teatro redento!
Scelte meno tradizionali e più azzardate avrebbero fatto la differenza?
Per me si...
Voto 5 DAI CHE CE LA FAI!
...non iniziate a dire che non ci sono stati solo quei 4 cantanti da me citati, lo so anche io, ma questi son quelli che per me hanno fatto la differenza, nel bene o nel male... per il resto, credo sempre fermamente che a novembre ci sarà un boom di nascite, perché si sa, le coppie che durante la settimana stanno a casa, e non hanno un bel niente da guardare in tv, per forza di cosa debbono trovare un alternativa a sanremo o no?!

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog