Magazine Talenti

Qui e Ora

Da Silviagriff

Vivere QUI e ORA rappresenta la chiave. E’ una delle cose più belle che ho imparato. Che mi ha insegnato lo studio dello Shiatsu. Solo questo preciso istante è nelle nostre mani, è quello che conta.Del domani non v’è certezza….Vivere nel qui e ora significa essere presenti in quello che facciamo, nell’esatto momento in cui lo facciamo.  Con il pensiero durante la nostre giornate siamo spesso proiettati in avanti nel tempo, e questo non è sbagliato, ma non dobbiamo esserlo sempre, c’è il momento in cui dobbiamo essere consapevoli di quello che stiamo facendo. Qui e OraE per fare questo dobbiamo, evitare di vivere nel passato: ciò che è stato, è strascorso e non possiamo più cambiarlo.Nel qui e ora il passato è il nostro bagaglio, di esperienze positive e negative, ma con cui abbiamo fatto pace, che ci hanno comunque arricchito. Va dato uno sguardo al passato di riconoscenza e di gioia. L’afflizione, il portarci appresso antichi rancori, e problemi irrisolti non farebbe altro che fare del nostro bagaglio... una zavorra.Anche per il futuro, porsi degli obiettivi è importante, per avere la visione di ciò che desideriamo raggiungere, ma dobbiamo cercare di focalizzarci sempre nel presente. Perché solo questo è il modo di raggiungerli.Insomma vivere nel presente. Vivere l’oggi facendo pace con il nostro passato e facendo tesoro delle nostre esperienze. A me piace sempre portare l’esempio del camminare in montagna, se guardiamo troppo avanti rischiamo di non vedere gli ostacoli e di cadere, se guardiamo indietro la strada che abbiamo percorso corriamo il rischio di cadere ancora più rovinosamente. Quindi stiamo attenti a dove mettiamo i piedi !! Siamo nel nostro cammino !
Ho voluto scrivere questo post per tornare a precisare, in risposta soprattutto ad alcuni commenti poco gradevoli ricevuti (e volutamente non pubblicati); che lo spirito del mio BLOG e’ questo, è lo spirito del QUI e ORA. Qui e OraSolo raramente pianifico la pubblicazione dei miei post, solitamente scrivo e pubblico, quello che in quel momento specifico mi detta il cuore. A volte di getto, senza troppe elucubrazioni mentali. Spontaneamente.  Rimando per chi non lo avesse già letto, al primo post, dove mi sembra chiaro cosa rappresenta per me questo blog, l’inizio di un’ avventura creativa. La mia. Come sfogo, come fantasia, come musica, come ciò che mi viene da dire, e da condividere. Possono esserci tracce qua e là del mio passato, ricordi che riaffiorano, ma il passato è mio e ne sono gelosissima, e non lo sezionerei mai qui, non lo darei mai in pasto … ai lupi. Non voglio dare le mie perle ai porci. Anche se è possibile che qualche perla mi sfugga, la coglierà chi la vorrà cogliere, con il senso che vorrà dargli. Ma la mia verità resterà affar mio, o limitato alle persone care con cui ho soprattutto un rapporto reale, e non epistolare.  
Ecco perché trovo un’ idea davvero “balorda” parlare di ciò che è stato.Rimpiangere il passato ? Per quale scopo ? Per vedere cosa è stato fatto di buono o cosa di cattivo ? Cosa poteva essere fatto diversamente ? Per giudicare ? Come ho scritto sopra, nulla di tutto ciò che è trascorso potrebbe essere cambiato … quindi …
Qui e OraVivo nel presente e mi piace continuare a “raccontare” il mio presente. Non mi sento ancora cosi vecchia, da rifugiarmi nei racconti nostalgici del passato, anche se sicuramente ne avrei. Ma ho sempre scritto, anche nei momenti più bui, al presente. Nel presente. Raccontando quello che mi accadeva, giorno per giorno, momento per momento. Forse come una necessità personale, di essere ascoltata.
Ho incontrato solo un uomo nella mia vita che mi ha dato questa totale disponibilità di ascolto. Questa dedizione. Non mi ha mai trovata eccessiva o asfissiante. E’ stato estremamente paziente con me. Questo blog lo sto scrivendo per me, ma soprattutto per lui, come segno di profonda “riconoscenza”. Ogni riferimento a luoghi e persone è strettamente riservato, personale, e soprattutto “segreto” !


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Ed ora?

    ora?

    Che succederà se dovesse essere comprovata, dopo 31 anni, la matrice palestinese della strage alla stazione di Bologna ed il coinvolgimento di due tedeschi,... Leggere il seguito

    Da  Loredana V.
    OPINIONI, TALENTI
  • Tutto qui...

    Tutto qui...

    So quello che le sta succedendo e non le posso dire che con il tempo passa perché... non è vero, non passa: rimane lì. E' solo uno si abitu... Leggere il seguito

    Da  Linda
    POESIE, TALENTI
  • Qui tutto bene

    tutto bene

    Qui va tutto bene. A casa stanno tutti bene. Mai stati meglio si potrebbe dire. Sì, ti alzi la mattina e vedi che stanno tagliando trentamila posti di lavoro... Leggere il seguito

    Da  Fishcanfly
    TALENTI
  • Se tu fossi qui...

    fossi qui...

    Se nonno Peppe tornasse anche per un solo giorno qui a casa mia, lo porterei a raccogliere lumache dopo un acquazzone d'autunno, a mangiare patate alla sagra... Leggere il seguito

    Da  Silvia
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Eccolo qui l’indignato!

    Eccolo l’indignato!

    Roma, arrestato il ragazzo dell’estintore. ”Sono pentito, ma non un black bloc” È stato identificato dal tatuaggio sul corpo. Soprannominato “er pelliccia”, si ... Leggere il seguito

    Da  Aquilanonvedente
    DIARIO PERSONALE, POESIE, TALENTI
  • ora

    Klimt - l'albero della vita Ad ogni ostentazione corrisponde un malessere, o una profonda insicurezza. Basta trincerarsi dietro un “io sono così”: balle.Tu... Leggere il seguito

    Da  Lafenice
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Siediti qui con me

    Siediti

    guarda, fuori piove c'è qualcosa di bello anche nella pioggia c'è sempre qualcosa di bello se riesci a farci caso. Guarda, fuori piove guarda come corrono le... Leggere il seguito

    Da  Catesinclair
    POESIE, TALENTI

Dossier Paperblog

Magazine