Magazine Talenti

Raccogliamo quello che hanno seminato

Da Giulietta88
Raccogliamo quello che hanno seminatoE' un po' di tempo che non parlo di attualità. Non me n'ero nemmeno accorta. In queste ultime settimane ho lasciato da una parte l'incendio che divampa dentro di me perché credo si sia spento da solo in qualche modo. La delusione ha tolto l'ossigeno che alimentava il fuoco della mia rabbia, verso un mondo e un paese che stanno mandando allo "scatafascio" le vite della gente. Eppure ci sarebbero così tante cose da dire, forse troppe... e  non riesco nemmeno ad ordinare le idee per creare frasi di senso compiuto.
Il terremoto, lo tsunami e il disastro nucleare in Giappone;
la guerra in Libia; l'Italia che sta andando in malora a causa di governanti che pensano solo ai loro interessi piuttosto che a quelli dei cittadini.
Beato chi ha ancora un po' di speranza dentro di sé, la mia si fa sempre più piccola.
Raccogliamo quello che hanno seminatoNon sarò mai indifferente, perché credo che l'indifferenza sia la peggior cosa di questo mondo, però mi sento schifata, delusa, affranta, amareggiata. Lo sguardo sempre rivolto verso il basso. "Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi" diceva Shakespeare. Quanto mi suona familiare questa frase, quanta attualità in quelle parole!
Possibile che il futuro che ci aspetta sia solo nero? Berlusconi ne combina una al giorno e la gente con le fette di salame sugli occhi non fa NIENTE per fermare questa barzelletta vivente che ci sta sputtanando in tutto il pianeta. Dov'è finita la dignità? Dov'è finito il rispetto verso il popolo? Nel cesso credo, insieme a tutti quei valori che una volta erano fondamentali per guidare un paese. Io da sola mi sento impotente.
Guardo i miei nipoti ogni giorno e mi chiedo in che modo e in quale mondo cresceranno. Io già mi sento vecchia, ma per loro vorrei qualcosa che non assomigli nemmeno vagamente alla merda che ogni giorno siamo costretti a masticare così lentamente da poterne assaporare il disgusto.
Raccogliamo quello che hanno seminatoIl governo è un fallimento, la storia come al solito si ripete e ci dimostra che chi governa non è quasi mai all'altezza di ciò che promette.
Il vero disastro secondo me è il popolo italiano che si lascia in balia di questa situazione senza far nulla per cambiare le cose. Ieri sera ho sentito questa notizia:
"Legge shock al Senato, via il divieto di riorganizzazione fascista". Quando le mie orecchie hanno udito queste parole mi è cascata la forchetta di mano, mi sono girata verso il televisore ad occhi sgranati e ho cominciato a piangere. E' stata la goccia che ha fatto traboccare il mio vaso, così pieno di schifezze che all'ennesima cazzata è letteralmente esploso. Con tutti i problemi che ci sono in Italia e nel mondo questi quattro stronzi che ci governano vanno a pensare ad una cosa del genere????? Ovviamente in tanti al governo si sono sentiti offesi e indignati, e hanno subito fermato questa assurda idea. Il solo fatto però che una cosa del genere sia stata pensata mi fa venire i brividi sulla pelle. No... non è possibile.... quell'idiota di Bossi poi che vuole gli eserciti regionali.... MA DOVE SIAMO FINITI? Perché invece di andare avanti torniamo indietro? Dove finiremo? Quale futuro ci aspetta con della gente del genere? Perché le persone non si incazzano come dovrebbero?
Io lo dico, ho paura. Ho una paura fottuta. Penso solo che vorrei scappare da qui perché mi sento spaesata. Spaesata letteralmente. Smarrita e come se non appartenessi a questo "popolino" (cit. Caparezza), che non reagisce mai abbastanza alle ingiustizie. Oggi raccogliamo ciò che altri hanno seminato anni fa. Forse è quello che gli italiani si meritano per via dello loro ignoranza. Sta a noi giovani cambiare le cose, si... ma come?
Raccogliamo quello che hanno seminato
Giulia

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine