Magazine Cultura

Recensione: "Il mercante di perle"

Creato il 19 settembre 2014 da Ilary
Il mercante di perle Luca Novello Titolo: Il mercante di perle Autore: Luca Novello Editore: 0111 Edizioni Collana: LaRossa Pagine: 186 Prezzo: 15,00 € cartaceo / 4,99 € ebook
Cina XVI secolo. Un imperatore spietato miete vittime tra il suo popolo, incurante dei mali del mondo e, affidandosi alla protezione dei Draghi, le divinità del regno, rincorre il sogno della vita eterna. 
Cinquecento anni dopo, in Italia, un vecchio vive nell'unica speranza di morire e andarsene in pace. Un destino assurdo, guidato da un'antica leggenda, unisce questi due mondi apparentemente lontanissimi, dove si incrociano le vite di Leo, il protagonista, di Max, quelle di alcuni amori passati o mai nati, come Alina, Marta, Elena, Cristina, e le vite di Donnah, Angie, Joan, Richelle, prostitute in cerca dell'amore. Nella disperata fuga dalle proprie origini, ognuno di loro dovrà fare i conti con la verità che li persegue. Una storia d'amore, di sesso, di sogni, profezie e scelte, raccontata attraverso i ricordi di un vecchio innamorato e ormai stanco di vivere.
Recensione
Luca Novello è un autore del quale avevo già avuto modo di parlare sul blog, prima con la presentazione dei suoi due romanzi e poi con la recensione del primo di tali libri, L'ultimo tramonto a Bangkok, che mi aveva piacevolmente colpita. Mi sono quindi avvicinata con fiducia alla sua seconda opera, Il mercante di perle, certa che non sarei rimasta delusa e così infatti è stato. Pur non essendo un genere di libro che io solitamente prediligo o che, detto molto sinceramente, andrei ad acquistare di mia spontanea volontà dopo averne letto la trama (mi è stato infatti molto gentilmente mandato tempo fa), l'ho trovato un buon romanzo, ne ho apprezzato la trama e la scrittura. In questo suo secondo libro Luca Novello riprende in parte i temi e le suggestioni della sua precedente pubblicazione: la ricerca di sè stessi e del senso della propria vita, l'amore e le difficoltà che si affrontano nel raggiungerlo e nel capire dove e quale sia il vero amore, nonchè l'ambientazione asiatica, un mondo lontano, misterioso e affascinante. Il romanzo si apre con un capitolo ambientato nella Cina del XVI secolo e racconta l'ascesa di un nuovo imperatore, Jiajing, un individuo spietato che non esita a eliminare tutti coloro che secondo lui sono una minaccia, incurante di quello che succede nel mondo e alla spasmodica ricerca della vita eterna; nel corso del libro troviamo altri capitoli che narrano la storia di Jiajing e della sua vita diventata leggendaria. Ma il vero protagonista del romanzo è Leonardo, un uomo molto anziano, anzi ultracentenario, che ormai vecchio e stanco, non aspetta altro che la morte per andarsene in pace e raggiungere la sua adorata moglie, ma prima di abbandonare questo mondo vuole mettere per iscritto il racconto di una parte importante della sua vita. Da giovane Leonardo era stato un uomo estremamente inquieto, soprattutto dal punto di vista sentimentale, sempre alla ricerca di un "qualcosa" che continuava a sfuggirgli e piuttosto disincantato riguardo l'amore dopo una storia che gli aveva procurato molta sofferenza e che ora lo fa rifugiare in storie di sesso senza importanza. Licenziato dalla sua azienda a causa della crisi, Leonardo, su suggerimento della sua  intraprende una nuova carriera, quella del commerciante di perle, un lavoro che lo porta per lunghi periodi a Hong Kong. Lì Leonardo incrocia la sua esistenza con quella di Angie, Donnah, Joan, Richelle, ragazze sbarcate nella grande metropoli asiatica con il sogno di migliorare la propria vita e aiutare le loro famiglie nei paesi d'origine, ma che sono costrette a vendere sè stesse per riuscirci; sono tutte ragazze in cerca d'amore ma Leonardo non può donare loro il suo, anche se ad ogni incontro pensa che potrebbe riuscire a dare loro l'amore che meritano. Dall'altra parte del mondo, in Italia, ci sono altre donne che intrecciano la loro vita con quella di Leonardo, Elena, Monica, Marta, Cristina e Alina, amori passati o amori mai nati, e solo alla fine dei suoi viaggi reali e metaforici dentro sè stesso, Leonardo capirà cos'è il vero amore e chi è la donna che lui vuole al suo fianco... Forse la trama di questo romanzo raccontata così velocemente da me vi sembrerà un po' confusa, ma fidatevi che il libro non lo è affatto. Ammetto che all'inizio anch'io sono rimasta stranita per il prologo e i capitoli su Jiajing che sembravano non c'entrare assolutamente nulla con il resto del romanzo che invece viene raccontato in prima persona da Leonardo, ma verso la fine l'autore tira le fila della sua trama dando un senso preciso alla storia e capiamo come tutto sia collegato e frutto di un disegno del destino. C'è in questo una componente che potremmo chiamare fiabesca/mitologica o forse proprio fantasy che dona un tocco magico e magari irrealistico al racconto che invece potrebbe tranquillamente essere una storia vera, anche se forse esagerata, ma è una componente che si amalgama bene e dà un tocco originale al romanzo. Il mercante di perle è un libro che fatica un po' a ingranare all'inizio ma una volta entrati all'interno della storia è difficile abbandonarne la lettura perchè si viene coinvolti dalla storia del protagonista, quella del Leonardo anziano che vive di ricordi e racconta al lettore il suo Io giovane, un uomo che non sa trovare un senso alla vita e cerca l'amore dove l'amore non si può trovare, buttandosi in avventure di una notte per sentirsi meno solo e ignorando che quello che va cercando tanto spasmodicamente è più vicino di quanto lui pensi. È un libro molto introspettivo, tantissimo spazio è dedicato alle riflessioni e ai pensieri più intimi e profondi di Leonardo, non troverete azione in questo romanzo e anche la scrittura rispecchia questa spiccata vena di introspezione: è una scrittura lenta, pacata, senza particolari picchi di tensione o slanci, nè accelerazioni, il tutto viene raccontato in modo delicato, malinconico e nostalgico come possono essere i ricordi di un anziano. Ancora una volta Luca Novello è riuscito a emozionarmi con la sua scrittura e con una storia che sa toccare le corde del cuore e che offre numerosi spunti di riflessione sul significato della vita e dell'amore; sono davvero felice di aver avuto l'opportunità di conoscere questo autore, che forse non avrei mai letto se non avessi ricevuto i suoi romanzi e sarebbe stato un peccato visto che è, a mio parere, sa scrivere molto bene e merita assolutamente di essere letto.  Se ancora non conoscete Luca Novello e i suoi romanzi, dategli un'opportunità, sono sicura che non ve ne pentirete!
Il mio voto:

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog