Magazine Gossip

Robbie Williams confessa «Sono salvo per miracolo»

Creato il 18 novembre 2013 da Molipier @pier78

Musica, Robbie Williams confessa «Sono salvo per miracolo»

Sono salvo per miracolo. Una volta ho sentito intorpidirsi il braccio sinistro, potevo fare la fine di Heath Ledger“. A dichiararlo è Robbie Williams noto  per le sue canzoni ed anche per la sua personalità un po’ sopra le righe.

Il cantante inglese si è messo a nudo al “Weekend Daily Mail” e non ha nascosto questo avvenimento che ha di certo segnato la sua vita. Una vita tormentata la sua, una vita sempre sul filo del rasoio, una vita che però non è più la stessa.

Sono stato fortunato, un paio di volte sono stato sul punto di morire a causa dell’abuso di ogni tipo di sostanza – Confessa l’ex Take That -Sapevo che probabilmente sarei morto presto. Semplicemente non mi interessava“.

Parole pesanti che però sono legate al passato. Il Robbie di ora non è più il Robbie di un tempo. A cambiarlo definitivamente è stata la nascita della sua piccolina avvenuta 14 mesi fa. Sposato con l’attrice americana Ayda Field, il papà di Theodora Rose ha preso in mano le redini della sua vita e si è allontanato da ogni eccesso. Ora si prendere cura di se stesso e della sua famiglia. Una scelta intelligente quella del cantante che, a 40 anni, ha finalmente messo la testa a posto.

Intanto il suo ultimo lavoro “Swings both ways”, uscirà in Italia proprio domani, 19 Novembre. L’album raccoglie classici swing del passato e sette inediti. Molti inoltre, i duetti e le collaborazioni (Olly Murs, Michael Bublè e Lily Allen per citarne alcuni). Dopo il flop di Rudebox riuscirà il “nuovo” Robbie a ritornare in cima alle classifiche di tutto il mondo?

 

 


Musica, Robbie Williams confessa «Sono salvo per miracolo»

Profilo di Margherita Zangaro

Studentessa con un' "ossessione" per la tv d'oltreoceano ed assidua lettrice, 24 anni ed il cosiddetto "sogno americano". Appassionata di musica e come detto di "tv shows", mi diletto battendo le dita su di una tastiera sperando che un giorno, scrivere di ciò che amo, diventi una vera e propria professione. Incasinata ed alquanto pessimista, viaggio costantemente per il mondo... nella mia testa si intende. Nell'attesa di poterlo fare realmente, resto con i piedi per terra facendo quello che mi piace : scrivere.

  • Mail
  • |
  • More Posts (29)

 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog