Magazine Salute e Benessere

Spinaci con moderazione

Creato il 29 agosto 2012 da Rossellagrenci

SPINACI CON MODERAZIONE

Quando si parla di spinaci si pensa sempre ad un vegetale ricco di ferro. Ma è proprio così? Innanzitutto c’è da dire che esistono due tipi di spinaci: quelli piantati ad inizio primavera e raccolti a fine primavera-estate, e quelli piantati in estate e raccolti in autunno-inverno.

Gli spinaci sono una ricca fonte di vitamina A, vitamina C, vitamina B, e Sali minerali, ma contengono anche un’alta concentrazione di nitriti, che possono trasformarsi in nitrosamine, sostanze cancerogene. La presenza di carotenoidi (Beta Carotene) e di clorofilla e acido folico (Vitamina B9), sostanze antiossidanti, contrastano efficacemente  la presenza di nitriti.

Naturalmente sono sempre da preferire gli spinaci da agricoltura biologica. Infatti un’ eccesso di fertilizzanti può aumentare la presenza di nitrati e diminuire le loro capacità antiossidanti.

Per tutti questi motivi è bene consumarli crudi, in insalata, o previa breve cottura, in padella o a vapore; quindi per meglio sfruttare tutte le sostanze utili presenti negli spinaci è bene evitare di aggiungervi latte, burro o formaggi.

E’ bene, però, sapere che, proprio per il contenuto di acido ossalico, le persone affette da diabete e da patologie a carico del rene ed epatopatie sono sconsigliati.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog