Magazine Serie TV

[Spoiler] ComicCon2014 The Following: Nulla sarà più come prima

Creato il 30 luglio 2014 da Nicola933
di Francesca Morgana Di Liberto [Spoiler] ComicCon2014 The Following: Nulla sarà più come prima - 30 luglio 2014

the followingDi Francesca Di Liberto. Kevin Williamson e la nuova Showrunner Jennifer Johnson parlano della terza stagione annunciando che sarà assai diversa dalle passate. New York inoltre, diventerà la location principale della serie. Rilasciato finale alternativo durante il panel.
Siamo giunti alla terza serie di The Following e molti, forse troppe sono le domande che affollano la mente dei fan di questa serie.
Ma come spesso accade il Comic – Con di San Diego diventa un momento di risposte e chiarimenti, momento d’oro per creatori e fan che non si lasciano certo sfuggire l’occasione.
Partiamo dal fatto che è stata scelta una nuova Showrunner, Jennifer Johnson, la quale anticipa subito che gli avvenimenti della terza stagione avranno luogo maggiormente a New York.
Aspettiamoci dunque molte più scene nella Grande Mela.
Per rispondere alle domande sulla serie entra in gioco il creatore nonché sceneggiatore del serial, Kevin Williamson.
Williamson appare molto chiaro sulle linee che seguiranno le trame della prossima season.
Troveremo il personaggio di Ryan Hardy in pace con se stesso, finalmente innamorato. Anche se tale calma verrà disturbata da un nuovo antagonista, su cui non è stato rivelato nulla se non che arriverà con i giusti tempi, pronto ad ostacolare il personaggio interpretato da Kevin Bacon.
Una tranquillità tolta pezzo dopo pezzo, come in ogni thriller psicologico che si rispetti. I fan possono iniziare a sfregarsi le mani.
Ma non è finita qui, pare che su New York incomba una nuova minaccia, che i nostri personaggi dovranno preparare ad affrontare.
La serie infatti è ambientata un anno dopo la season finale della seconda stagione, le parole di Williamson sono molto chiare a riguardo: “Ritroveremo Ryan Hardy impegnato ad analizzare ogni caso per assicurarsi che non sia in alcun modo riconducibile a Joe Carroll o ai suoi follower. Mike lavorerà con lui e nel primo episodio una nuova minaccia getterà New York nel terrore. A quel punto Mike andrà da Mendez e gli chiederà di formare una task force per gestire questa difficile situazione.”
Rimane vago sul ritorno di Joe Carrol, che poi questo suo atteggiamento sibillino sia dettato da una mossa ben studiata per creare maggior suspance per la stagione che verrà, beh su questo potremmo metterci la mano sul fuoco. La domanda: è vivo o morto? E’ la miglior arma per incendiare il fandom.
A proposito di domande, chi ha salvato Mark?
Williamson risponde che si tratta di un personaggio mai visto nella serie, qualcuno di davvero inaspettato.
Il panel si chiude con il finale alternativo della second season che potete trovare qui di seguito:


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog