Magazine Lifestyle

studenti universitari-parte 2

Creato il 09 marzo 2011 da Bonny

studenti universitari-parte 2

LO STUDENTE NORMALE

 

 

a questa categoria, appartiene il 90% degli studenti. È una persona normale, con una vita sociale normale, simpatica o antipatica a seconda dei gusti, sta sempre con il gruppo di amici ma in alternativa riesce a passare del tempo anche con altri colleghi risultando una persona gradevole. Frequenta tutte le lezioni solo la prima settimana, per decidere quali corsi seguire e quali preparare l'esame studiando senza appunti, questo perchè deve studiare per esami arretrati. Alterna periodi di studio pazzo pre esame a periodi di tranquillità, e così facendo evita di uscire di testa ed uccidere parenti, animali domestici e vicini. Ha delle passioni che riesce a coltivare, come per esempio praticare uno sport per due volte la settimana, senza che questo incida sulla vita universitaria. Il rendimento è vario, può essere appena sopra la sufficienza, nella media o alto, dipende dall'impegno e dalla voglia che mette. Ci possono essere esami che non gli piacciono, che studia male e porta a casa 18 dopo svariati appelli, altri che lo appassionano, di cui non ha perso neanche una lezione, che passa al primo appello utile con 30. Come il 90% degli iscritti alle università pubbliche (ovvero dove le lauree si conquistano, non si comprano) finirà fuori corso, con rendimenti normalmente medio-alti. Nel mondo del lavoro si possono trovare un po' dappertutto, dipende dalle opportunità che si trova davanti e dalle scelte che farà.

 

IL PENDOLARE

 

questa categoria tiene solo conto del fatto che lo studente viaggia ogni giorno per andare all'università. Il viaggio può variare da 30 minuti a 2 ore, a seconda dalla distanza tra casa sua e l'università. Ha sveglie puntate ad orari improponibili, considera un traguardo poterla puntare alle 7:30, passa più tempo in treno che a casa. Le sue giornate, e con questo il sue umore, dipendono completamente da trenitalia, perchè può arrivare a casa all'orario previsto, o metterci mezza giornata a causa di cancellazioni o ritardi, e questo avviene almeno 3 volte la settimana. E nonostante questo devono pagare il biglietto sempre che non verrà mai rimborsato da quelle merde delle ferrovie. Quando riuscirà ad arrivare a casa, sarà troppo stanco per qualsiasi cosa, quindi è costretto ad abbandonare qualsiasi hobby che comportava uscire di casa come giocare a calcio. A seconda della categoria di studente alla quale appartiene, durante i viaggi può ascoltare musica, chiacchierare, leggere un libro, dormire o se è nel periodo giusto o se è un secchione, studiare.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :