Magazine Tecnologia

Televisore LCD e monitor PC, cura e pulizia

Creato il 07 febbraio 2013 da Riparotto @riparotto
Gli schermi LCD sono molto delicati, soprattutto se non è protetti dal vetro. Pulirli è piuttosto facile, ma è bene tenere sempre presente che una minima pressione potrebbe danneggiare lo schermo, quindi è molto importante essere delicati.

Ciò che spiegheremo in questo articolo vale per qualunque tipo di schermo LCD che si un monitor per PC, lo schermo di un portatile o un televisore che sfrutta questa tecnologia. Anche se siete possessori di un televisore LED potete seguire questi consigli in quanto si tratta di televisori LCD che sfruttano la tecnologia LED per la retroilluminazione e non veri e propri pannelli con LED attivi. Televisore LCD e monitor PC, cura e pulizia

Una buona norma sarebbe quella di non toccare mai lo schermo con le dita perché la patina grassa normalmente presente sulla nostra pelle può lasciare delle impronte difficili da rimuovere.
 
Vediamo quindi come pulire i nostri monitor:
L'operazione fondamentale che deve essere fatta prima di tutto il resto è spegnere il dispositivo e disinserire la spina.
Non usare mai carta (anche se morbidissima) perchè potrebbe graffiare la superficie del monitor e non usare prodotti chimici per la pulizia perché potrebbero lasciare aloni (a meno che non si tratti di prodotti specifici).
 
Fate molta attenzione ai prodotti per i vetri: alcuni contengono sostanze come l’ammoniaca o l'alcol che potrebbero lasciare aloni indelebili. Se un vostro amico vi dice che ha usato un comune prodotto per i vetri senza problemi, informatevi bene sul nome in quanto questi prodotti possono essere molto diversi tra loro ed i vetri non sono delicati come il vostro schermo LCD.

Procuratevi un panno in microfibra (in vendita al supermercato nel reparto pulizia, tra gli stracci per la polvere), questi stracci hanno la caratteristica importantissima di non lasciare pelucchi, non “elettrizzare” il monitor e di rimuovere lo sporco semplicemente passandoli delicatamente sulle macchie (più volte, senza mai premere).  

Televisore LCD e monitor PC, cura e pulizia

Il nostro consiglio è di usare panni differenti per rimuovere la polvere e per rimuovere lo sporco di diverso tipo (la polvere ha una certa carica elettrica e tende a depositarsi di nuovo sulla superficie che è appena stata pulita perché il semplice attrito crea uno stato favorevole al suo deposito). Non usate panni in microfibra di consistenza gommosa, usate quelli che hanno consistenza simile alla stoffa.
Se servisse un prodotto liquido (per rimuovere macchie di impronte o altro) si può mescolare acqua distillata o demineralizzata del tipo per i ferri da stiro (non quella per le batterie che potrebbe contenere agenti chimici), con una parte uguale di aceto bianco o alcol isopropilico (l'alcol isopropilico non ha niente a che fare con l’alcol denaturato che si usa in casa, è un prodotto che si utilizza nel campo dell’elettronica).
Quindi:
50% acqua distillata + 50% aceto bianco
oppure
50% acqua distillata + 50% alcol isopropilico
 
L'alcol isopropilico non è più in vendita sfuso in Italia, è possibile trovarlo in confezione spray nei negozi di elettronica oppure in bottiglia su siti stranieri. L'alcol isopropilico è estremamente infiammabile, il nostro consiglio è quello di usare l'aceto bianco.

Televisore LCD e monitor PC, cura e pulizia

  Non spruzzare mai liquidi direttamente sullo schermo, se necessario inumidite il panno in microfibra e passarlo sullo schermo delicatamente, insistendo sulle macchie senza mai premere, asciugare poi sempre con il panno in microfibra.
 
Dedicate un panno delicato solo alla pulizia degli schermi, in modo che non possa sposrcarsi con sostanze che potrebbero poi trasferirsi sullo schermo, lavatelo con acqua e detersivo neutro (o semplice saponetta), sciacquatelo alla fine con acqua e aceto bianco (per mantenerlo morbido).

E’ possibile usare  prodotti specifici per schermi LCD, di solito sono piuttosto costosi (contengono alcol isopropilico), se avete un televisore grande non sono certo convenienti, ma sono efficaci e sicuri.
 
Come alternativa al panno in microfibra c'è chi consiglia di usare panni antistatici tipo Swiffer, sono morbidi e catturano la polvere evitando di spostarla e ridepositarla. In alternativa ai liquidi consigliati nell'articolo si può utilizzare il liquido per le lenti funziona bene ed è delicato, ma costa molto di più delle soluzioni che abbiamo descritto.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine