Magazine Società

Tolleranza per tutti

Creato il 24 giugno 2010 da Renatocappon

Questo è quanto riportano le cronache:

“il mattino di Padova — 23 giugno 2010   pagina 25   sezione: PROVINCIA

  VIGONZA. La Lega presenta una mozione sull’educazione alla tolleranza, l’Udc si ribella, Vigonza Viva si spacca. Tutte le contraddizioni interne alla maggioranza di centrodestra sono esplose l’altro ieri sera in consiglio comunale, quando Roberto Caon (Lega) ha presentato la mozione. Nel sentire invocare Costituzione, Dichiarazione universale dei diritti umani, Carta dei diritti fondamentali dell’Ue, l’udc Paolo Pinton è sbottato: «Vuoi forse sventolare la bandiera della sicurezza?» Peggio ancora quando Caon ha detto di aver riscontrato un aumento di casi di intolleranza e rifiuto del diverso. «Se ci sono casi concreti li porti in commissione» ha ribattuto Pinton. Ma a far andare su tutte le furie l’assessore udc Cesare Paggiaro è stato l’invito rivoltogli da Caon di elaborare progetti di prevenzione dell’emarginazione sociale e del bullismo. Paggiaro ha ribattuto elencando per oltre mezz’ora le attività già avviate, rinfacciando il fatto che «la Lega invece invita la gente a lavarsi le mani con l’amuchina dopo averla data a un negro». Ironica l’opposizione di centrosinistra. «Non si può utilizzare la Carta a proprio piacimento come l’elastico delle mutande. Avete criticato una sentenza della Corte europea sull’esposizione del crocifisso – ha detto Andre Levorato – Intolleranza e anche quando si porta un maiale a passeggiare dove deve sorgere una moschea o quando si va contro extracomunitari e terroni». Patrizio Zanella: «Non è che si vuole mettere una toppa alle infelici dichiarazioni di qualche “pierino” di turno che si è espresso in consiglio provinciale con parole sorprendenti nei confronti dei gay?» riferendosi all’epiteto di «culattoni e lesbiche» che il presidente del consiglio comunale, il leghista Pietro Giovannoni, aveva riservato loro. «In ogni caso il fatto positivo è che la Lega si riconosce nella validità della Carta costituzionale». Tanto è bastato perché, dopo un’ora e mezzo in cui se ne sono sentite, il documento è stato approvato con il sì dei consiglieri di Vigonza Viva, l’astensione del sindaco Nunzio Tacchetto e del Pdl e il no di Pinton. (g.a)” Questa è la mozione della lega: View this document on Scribd
View this document on Scribd
Metto da parte pregiudizi, preconcetti e retorica e dico che la mozione pone delle questioni reali sulle quali forse valeva la pena discutere meglio e di più. Siamo tutti d’accordo sul principio che ad un predicar bene debba sempre corrispondere un razzolare di pari livello, ma mi chiedo se il dispetto dell’UDC locale sia giustificato. Educazione,tolleranza e rispetto del diverso passano attraverso fatti concreti che pretendiamo anche dalla Lega, ma mi piacerebbe, per esempio, entrare nel merito dell’attività della commissione Pari Opportunità e del suo coordinatore , sarei felice di sapere in sostanza cosa è stato fatto e quali i passi in avanti in questo senso. Per quanto riguarda invece la maggior qualificazione dei progetti messi in campo dal competente assessorato ai Servizi Sociali, credo che le richieste della Lega siano legittime,quindi  ci si adiri meno e si operi di più.In conclusione, non so se la mozione in questione sia da interpretare come correttivo alle note dichiarazioni di Pietro Giovannoni in tema di omosessualità, in ogni caso prendo quello della lega come una sorta di ravvedimento operoso e se il risultato è stato questo, permettetemi di attribuire i giusti  meriti a quanti si sono realmente mobilitati su questi temi, Giovani Democratici in testa.  

Archiviato in:Redazione

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine