Magazine Racconti

Un altro scacco matto, Sir.

Da Paride

Quello era lì, con le sue mani eleganti e il suo fare educato. Ho sempre odiato il suo aplomb, d’una raffinatezza melliflua quanto arguta, forse l’unico aspetto di lui che invidio.
Mi mostrava una pietra di cui conoscevo il prezzo, se qualcosa di inestimabile ne possiede uno.
La solita proposta innocente o indecente a seconda della risposta.
 E la solita risposta.
Dovresti esserci abituato, mi dico.
Ma no, rubare l’amore degli altri per farne oggetto di ricatto è un tuo asso nella manica e ci caschi sempre, come quei vecchi attori che provano e riprovano la stessa parte da decenni come se avessero timore di perdere la memoria e ritrovarsi improvvisamente senza mestiere, senza applausi, senza pubblico.
Io sono uno dei tuoi spettatori esattamente quanto tu lo sei di me, la differenza sta nel fatto che l’attore sei solo tu perché a me non spetta persuaderti di nulla.. ma ti piace lo stesso osservarmi e stuzzicarmi. Ti annoieresti senza di me, di noi.
La risposta è no, come sempre e come sempre la tua vittoria e’ tragicomica, perché tragicomico e’ ogni serpente che possiede savoifer.. insomma è come possedere la dottrina di un grande sapiente ma non avere abbastanza spazio nel cervello per ospitarla, è comico  capisci?
Oh beh..in fondo la mia sconfitta mi diverte più della tua vittoria,e non e’ poco.
Solo che.. lo spazio azzurro tra le fenditure delle nuvole sembrava avesse formato un cuore ma poi era una V.
Ed era la mia.
In ogni caso.
Come sempre.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • un blog un pò matto!

    Questo è un blog un pò matto, nato per pubblicizzare un’attività che non ha mai preso vita si è modificato nel tempo trasformandosi in ciò che effettivamente... Leggere il seguito

    Da  Saraconlacca
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • { un addio o un arrivederci }

    addio arrivederci

    Da questo momento è ufficiale: ho lasciato la ceramica! Per motivi logistici e perchè non sopportavo più neanche il contatto con la polvere degli smalti e dei... Leggere il seguito

    Da  Annarita
    TALENTI
  • c'era un camminare un tempo

    c'era camminare tempo

    Tomas Sanchez Requero c'era un camminare un tempo che poi non c'è stato più non amore non amicizia una cintura senza buchi che non stringe che allenta e avvicin... Leggere il seguito

    Da  Carosella
    POESIE, TALENTI
  • [continuo a sparar cazzate, con buona pace di Sir Babylon...

    [continuo a sparar cazzate, con buona pace di Sir Babylon che si ritroverà un casino di notifiche di miei post nella casella di posta] [però, se vuol recedere... Leggere il seguito

    Da  Word3press
    TALENTI
  • un leone e un coniglietto…

    Il lato bello della febbre? Essere coccolati. Chi ti porta l’aspirina, chi ti prepara un buon tè ma certo che trascorrere tutta la giornata a letto risulta non... Leggere il seguito

    Da  Saraconlacca
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Un pensiero e un ricordo.

    pensiero ricordo.

    Oggi 16 marzo 2011, mio fratello Totò avrebbe compiuto 70 anni. A Lui va il mio pensiero commosso e il mio ricordo affettuoso nella consapevolezza che la Vita,... Leggere il seguito

    Da  Trinat
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Un po’? No, un pò!

    Si dice che la grammatica sia l’errore codificato. In poche parole, quando un errore lo fanno tutti, ma proprio tutti, viene accolto nella grammatica ufficiale ... Leggere il seguito

    Da  Dragor
    SOCIETÀ

Magazines