Magazine Cultura

“Una dolce scoperta” di Nora Roberts

Da Vivianap @vpicchiarelli

CopDolceScoperta_lowRyder è il meno socievole dei fratelli Montgomery. In molti hanno dubbi sul fatto che sotto la sua corazza possa battere un cuore. Eppure, quando indossa a sua cintura da carpentiere, nessuna donna può resistere alla sua sensuale spavalderia. Eccetto Hope Beaumont, la direttrice dell’Inn BoonsBoro, con cui non fa altro che litigare. Ex manager di un hotel a Washington, Hope è abituata alla mondanità e al glamour, ma sa come apprezzare le gioie di una piccola città. Gli unici piaceri a cui sembra voler rinunciare sono quelli dell’amore, anche se è consapevole che non si possono ignorare troppo a lungo. Grazie alla sua esperienza e al suo intuito infallibile, l’attività dell’albergo procede senza intoppi, ma non le risparmierà qualche imprevisto sentimentale che le darà altrettante, inaspettate soddisfazioni… e si rivelerà una salvezza quando il passato farà un indesiderato e imbarazzante ritorno.

Con questo terzo e ultimo romanzo a conclusione della “Trilogia del Boonsboro Hotel”, la Roberts chiude astutamente affrontando la storia d’amore tra il più fascinoso, scontroso e innavvicinabile dei tre fratelli Montgomery, Ryder, e la perfetta donna in carriera, Hope. I due si incrociano spesso per motivi di lavoro, ma nei precedenti libri era palpabile una certa insofferenza, ovviamente preludio a qualcosa di scoppiettante. Anche questa volta, lo zampino del fantasma Lizzy si darà da fare per favorire il concretizzarsi di ciò che era sotto gli occhi di tutti. Da qui, inizierà una danza sensuale e attraente che incollerà il lettore alle pagine. Tra sguardi penetranti, sfioramenti occasionali e incidenti fortuiti, inesorabilmente Ryder si troverà ad orbitare intorno al corpo di Hope… capitolando lentamente di fronte a questa donna che si rivelerà essere profondamente diversa da ciò che lui pensava. Ryder dovrà mettere in discussione il suo modo di comportarsi con le donne e di reagire di fronte agli sbalzi di umore femminili.

Una storia che si legge tutta d’un fiato e che vi regalerà un momento di evasione carezzevole come un massaggio, perfetta da leggere in questo periodo di festa in cui il romanticismo, o la sua assenza, raggiungono picchi considerevoli.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :