Magazine Società

Una lunga estate calda

Creato il 02 agosto 2012 da Tnepd

Una lunga estate calda

Anniversario strage di Bologna, dopo due anni di assenza torna il governo. Trenitalia si scusa per il disagio.

Licio Gelli sulla strage del 2 agosto 1980: “Fu un mozzicone di sigaretta”. Per non parlare di quell’aquilone a Ustica.

Secondo Licio Gelli, la strage di Bologna fu colpa di una sigaretta. Fioravanti si limitò a installare un posacenere difettoso.

Tabagismo fascista

Ilva di Taranto, impianti sequestrati. Ma gli ostaggi sono gli operai.

Taranto bloccata dagli operai. Hanno già cominciato ad ammucchiarli a bordo strada.

Dopo il sequestro dell’Ilva, i dipendenti bloccano la circolazione delle auto. Di questo passo Taranto diventerà il polmone verde d’Italia.

Bloccate le vie di collegamento con Bari. Anche se ci avevano già pensato le ferrovie.

Da tarantino, non riesco a immaginare la città senza Ilva. Aspetta un attimo: non riesco a immaginare proprio più nulla!

Vendola: “Non lasceremo che i tarantini debbano scegliere tra cancro e povertà”. Quando possono averli entrambi.

Il ministro dell’Ambiente si oppone alla chiusura. Be’, in fondo è suo.

(Vorrei tranquillizzare gli operai dell’Ilva di Taranto. Ci sono migliaia di piccole aziende senza alcun controllo che vi aspettano)

I leader sindacali arrivano in città. È quel che dicono le nonne tarantine ai nipotini se non mangiano.

La protesta degli operai Ilva interrompe il comizio dei sindacati. Finalmente una buona notizia.

I contestatori hanno acceso fumogeni sotto al palco. Per vedere meglio.

Gli operai sono arrivati fino al palco a bordo di un’Apecar. Poi hanno preso la parola ricordando i compagni persi per strada.

I tarantini si raccolgono in preghiera. “Padre nostro che sei nei cieli là dietro…”

Anche il Papa contro la chiusura delle acciaierie. È preoccupato per quella cronica carenza di coperchi.

* * *

Liberata Rossella Urru. La Farnesina: “Di nuovo?”

Finalmente il sospirato lieto fine per la vicenda di Rossella. “Un altro giorno domani è!”

In un primo momento il Ministero degli Esteri aveva frenato gli entusiasmi. “Potrebbe essere un’omonima”.

(D’ora in poi se su Facebook vedrete un avatar con il volto di Rossella Urru sarà proprio Rossella Urru)

Sconfitto il terrorismo ha detto Monti. Che da piccolo sconfiggeva i bulli consegnando la merenda.

La Urru scambiata per tre estremisti islamici. Da quanto non si depila?

Rossella Urru torna in Italia: “Lavorerò ancora”. Si vede che non l’hanno aggiornata.

Il paesino d’origine della Urru è in festa. Roba che liberano qualche sequestrato anche là.

Napolitano: “Passatemi il comunicato Sollievo e gioia.

Il governo ha elogiato “una donna che sceglie di rischiare in proprio per aiutare un paese poverissimo”. Ma la Merkel non ha ceduto alle lusinghe.

Terzi: “È il simbolo del coraggio, della dignità e della fierezza delle donne italiane”. E infatti se ne era andata.

La Urru: “Vorrei tornare in Africa al più presto”. Calma bella, prima vediamo se pagano il riscatto.

* * *

Strage alla prima di Batman, 14 morti. Gli è andata di culo che non era Rambo.

Uomo armato entra al cinema e apre il fuoco. Il pubblico: “Sssh!”

Il bilancio della strage al cinema è di 14 morti. Quante vite può salvare un torrent!

Un testimone: “La gente pensava che gli spari facessero parte del film”. Anch’io vado a vedere i film dei Vanzina per poter scorreggiare in tutta tranquillità.

Dopo l’ennesima strage, l’America torna a interrogarsi sulle armi da fuoco. “Non sono una figata?”

(Cose del genere in Italia non potrebbero mai accadere. Intendo le stragi con un colpevole)

Obama: “No alle armi nelle mani sbagliate”. Allora consegnate il Pentagono ai Barbapapà.

L’autore della strage non faceva parte di nessun social network. Chiaramente uno squilibrato.

(L’assassino non era iscritto a Facebook. E allora di chi è la colpa?)

Un amico del killer lo ricorda come “bravissimo a scuola”. D’altronde, voi come vi sareste comportati al posto dei professori?

James Holmes in tribunale: capelli rossi e sguardo assente. Praticamente la Vanoni.

Dure parole di Benedetto XVI: “Dov’era il vostro Batman?”

Hopper - bersagli

Anniversario di via d’Amelio. Nelle intercettazioni verrà osservato un minuto di silenzio.

(Pensate, sono già passati vent’anni da quando il magistrato più noto d’Italia è diventato Di Pietro)

A vent’anni dalla strage di Via D’Amelio ancora nessun colpevole. Tanto ormai se ne sarà scordato pure lui.

Grande impegno delle istituzioni per ricordare l’attentato a Borsellino. Berlusconi ha chiesto a una delle ragazze di travestirsi da citofono.

La famiglia Borsellino ha rifiutato la corona di fiori inviata dallo Stato. Furono indelicati a mandargliela il giorno prima.

Gli eredi di Paolo Borsellino non intendono accettare omaggi da parte dello Stato. Se non in presenza degli artificieri.

Dell’Utri: “A uccidere Borsellino siamo stati io e Berlusconi”. Si vede che per quel giorno hanno bisogno di un alibi.

(Per la legge, Dell’Utri è innocente fino a quando non la smette di dimostrare il contrario)

Napolitano: “Voglio sapere la verità su Borsellino”. Dev’essere caduta la linea.

* * *

Siria, bomba uccide ministro della Difesa. È bastato si distraesse un attimo.

(Pare che anche in Siria stiano dando Batman)

Il Pentagono vuole più pressione su Assad. Ma è difficile ucciderlo con lo shiatsu.

Dall’Unione Europea in arrivo durissime sanzioni contro la Siria. Si parla addirittura di renderla Stato membro.

Fucilati venti uomini disarmati. Fallito un primo tentativo di giustiziarli armati.

Celebre scultore siriano torturato fino alla morte. “Perché non parli?”

Assad: “Se verremo attaccati useremo le armi chimiche”. Sì, ma io sarei della Folletto.

La Siria: “Useremo armi chimiche se attaccati”. Obama: “Grave errore”. “Ok, anche se non attaccati”.

Il segretario generale dell’Onu invia in Siria il suo vice per le operazioni di peacekeeping. “Prendete lui!”

* * *

Scoperta la particella di Dio. Ite, massa est.

Finalmente localizzata la particella che dà massa a tutti i corpi. È nella birra.

Scienziati del Cern trovano il bosone di Higgs. È la prova inconfutabile dell’esistenza di Higgs.

Trovata la particella mancante del modello standard. Ora possiamo pensare agli optional.

Dopo mezzo secolo dalla sua teorizzazione è stata finalmente trovata la particella di Dio. Si è fatta pregare.

Ci sono voluti cinquant’anni, svariati miliardi di euro e un acceleratore di 27 chilometri per trovare il bosone di Higgs. Ok, adesso sbaraccare.

Il bosone di Higgs è una sorta di colla che tiene insieme tutto l’universo. Ma poi ecco che ti arriva Di Pietro.

C’è commozione nell’aula magna del Cern. Anche questo mese dovrebbero arrivare gli stipendi.

Il comunicato degli scienziati: “Esistono segni della presenza di una nuova particella con massa vicina ai 126 GeV con una significatività di 4.9 sigma”. Tutto da riscrivere l’Angelus di domenica.

La particella di Dio presenta molti lati oscuri e comportamenti imprevedibili. Così ha risposto Battiato alla domanda “Come va?”

Il bosone è instabile, sensibilissimo ed estremamente fragile. Quindi non ditegli che è grasso.

Stephen Hawking aveva scommesso che il bosone di Higgs non esistesse. Ora sono cazzi del suo gommista.

* * *

Sentenza Diaz, decapitati i vertici della polizia. Tanto ricrescono.

Condannati il numero due, il numero tre e il numero quattro della polizia. Il numero uno non è mica il numero uno per caso.

Pesante la sentenza dopo nove ore di camera di consiglio: “Fa un cazzo di caldo, eh?”

La sentenza conferma le condanne per tutti gli imputati. Ma loro continuano a negare di essere mai entrati in una scuola.

Vittorio Agnoletto parla di “grande emozione”. Era dal 2001 che non lo intervistavano.

Per gli imputati, cinque anni di interdizione dai pubblici uffici. Cioè, potranno menare solo nelle scuole private?

Adesso le vittime del pestaggio potranno ottenere i risarcimenti. Ma solo se hanno le fatture del dentista.

Tra prescrizione e indulto, nessuno dei condannati andrà in carcere. E che sia di esempio per tutti.

Manganelli: “È il momento delle scuse”. Erano già così quando siamo arrivati.

Cancellieri: “A Genova sono stati commessi gravi errori”. Tipo lasciare in vita i testimoni.

Il parlamento non ha fatto una commissione d’inchiesta per accertare le responsabilità politiche. Ehi, le ha accertate così!

Vendola: “Un raggio di verità e giustizia che illumina una pagina buia della storia italiana”. Ed è fubito fera.

Borghezio si schiera con i condannati. Ma ha negli occhi il rimpianto per non averlo fatto allora.

De Gennaro: “Dolore per chi ha subito dei torti”. Ma anche torti per chi ha subito il dolore.

L’ex capo della polizia: “Ho sempre rispettato lo stato di diritto”. Come un leale avversario.

* * *

Spagna a un passo dal fallimento. A Pamplona stanno già rincorrendo i tori.

La polizia di Madrid spara proiettili di gomma sui manifestanti. I liquidator erano scarichi.

I pompieri protestano vestiti del solo casco. Ma credo che evocare i Village People non risolverà nulla.

Azienda cinese acquista una quota dell’Inter. Fanno degli scudetti che sembrano veri.

Vendola e Bersani pensano all’alleanza con l’Udc. “Se non partiamo così, ma quando ripartiamo?”

La donna usava il reggiseno già nel medioevo. Anche se tutti credevano fosse piatta.

Tuffo in mare della Fiat 500 per una pubblicità. Non ingannevole.

Illinois, catturato il piranha mangia-testicoli. Brutto a dirsi, ma finché assaggia è piacevole.

La nuova specie di piranha mangia i testicoli e può pesare fino a 55 chili. Praticamente una fidanzata.

Falso agente di moda faceva prostituire le ragazze. Proprio come uno vero.

Nuova Delhi, donna partorisce in metropolitana. Già che si stava larghi.

Bari, clandestini tra le cozze. “Guardi signo’, si muovono ancora!”

I clandestini afghani si erano nascosti tra quintali di cozze. Scoperti dopo la rimozione della barba.

Sempre più donne praticano lo sbiancamento anale. Puntano tutto sulla prima impressione.

Creata l’app che fa vedere i ciechi. Eccone lì uno.

Yemen, rapito un italiano. Ma purtroppo per lui non è fotogenico.

* * *

[È aperta la fase preliminare delle votazioni per i Blog Awards 2012: seguendo questo link potete esprimere le vostre preferenze. Se vi va di segnalare Spinoza.it, potete farlo nella categoria 1 (Miglior sito) la 4 (Migliore community) e la 27 (Miglior sito di satira). Ricordiamo che è obbligatorio esprimere almeno otto preferenze, ma si fa abbastanza presto. Comunque avete tempo fino al 1 settembre]

* * *

Autori: giggi, gigi da lesso, frandiben, giga, miguel mosè, zip, haroldsmith, misterdonnie, catafurgio, milingopapa, itscetty, sisivabbe, mestmuttèe, naima84, clapclap, renolto, xanax, mimoparlante, grazieadiosonoateo, mancuerda, cani&porci, darlene alibigie, pungolo, vvc, jackbass68, benze, batduccio, caparezza17, me the nutshell, syd, theaubergine, edelman, shotinthedark, carbuncle, mymmo, goemon ishikawa, pol1000, sofino, straccameriggi, filipio, novevonbismarck, trabeoscopio, inismor, sokrates, c’ha i coschi, venividiwc, trabeoscopio, manco travaglio, lowerome, giudaballerino, cityman, pietro valdo, marcolore, fdecollibus, montales, virgilio natola e neurosi.

Illustrazioni: filipio, here to avenge laika.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Una settimana indimenticabile

    settimana indimenticabile

    Deciso miglioramento delle condizioni del tempo su tutta la Ciociaria. Il peggio è passato, oggi è una bella giornata di sole. Leggere il seguito

    Da  Ciociaria
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Una corsa

    Passo un pomeriggio con loro. Mi sorprendo ancora a guardarli come se fosse un ennesimo primo giorno. O il quattordicesimo, o il duecentotreesimo.Mi sorprendo... Leggere il seguito

    Da  Desian
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Santanche’ ancora una volta

    Santanche’ ancora volta

    Ci sono persone che veramente non perdono mai occasione di stare in silenzio, che fanno in modo di creare caos per ogni idiozia che scrivono o dicono. Leggere il seguito

    Da  Mriitan
    OPINIONI, POLITICA, SOCIETÀ
  • Sarà una fermata d’autobus

    Sarà fermata d’autobus

    SARÀ UNA FERMATA D’AUTOBUS Sarà una fermata d’autobus a dirci se è davvero finita. È quella davanti a Palazzo Grazioli, in Via del Plebiscito, soppressa per ann... Leggere il seguito

    Da  Speradisole
    SOCIETÀ
  • Eravamo una colonia

    Eravamo colonia

    L’altro giorno ho parlato con Emmanuel, un anziano che mi ha descritto la brutalità del colonialismo belga. In Africa hanno imperversato molti colonialisti, ma ... Leggere il seguito

    Da  Dragor
    SOCIETÀ
  • Una protesta

    blocca i treni in stazione.Una protesta ferma le macchine in autostrada.Una protesta fa sfilare gli studenti in piazza.Una protesta fa circolare le idee fuori... Leggere il seguito

    Da  Serenzia
    ATTUALITÀ, POLITICA, SATIRA, SOCIETÀ
  • Non era una favola

    favola

    '......................Funzionava piu' o meno cosi':sparse sul territorio,nei luoghi piu' impensati,erano seminate memorie artificiali, micro-chip confusi con i... Leggere il seguito

    Da  Annarosabalducci
    SOCIETÀ