Magazine

Vecchioni candidato a sorpresa al Premio Nobel

Creato il 30 settembre 2013 da Molipier @pier78
Vecchioni candidato a sorpresa al Premio Nobel Daniela Daniela vedi altri articoli 30 settembre 2013 14:20

Il comitato per il Nobel ha deciso, da quest’anno, di includere nel novero dei pretendenti al Premio Nobel per la Letteratura anche i cantautori. Quindi, al fianco dei finalisti provenienti dal mondo della poesia e della narrativa, Roberto Vecchioni ha battuto la concorrenza interna di Francesco Guccini e Francesco De Gregori, dovrà reggere i confronto con mostri sacri come Bob Dylan e Leonard Cohen.

Roberto Vecchioni, candidato a sorpresa al prossimo Premio Nobel per la Letteratura che sarà assegnato il 10 dicembre, contento e sorpreso per la considerazione soprattutto per le canzoni che quasi nessuno conosce, un lavoro di 50 anni sulle parole, la loro bellezza e sui sentimenti, nel tentativo di andare al di là del banale e dell’ovvio. Grande soddisfazione per il sindaco Roberto Zoffoli che nel 2012, in occasione delle Celebrazioni del Centenario di Milano Marittima, ha conferito la cittadinanza onoraria al professor Vecchioni.

Lo scorso anno il primo cittadino ha conferito la cittadinanza onoraria al professor Vecchioni in quanto poeta della musica, da sempre impegnato a promuovere i valori della cultura letteraria italiana e legato a Milano Marittima, dove trascorreva le vacanze sia da bambino sia da adulto insieme ai suoi figli, Zoffoli incrocia le dita per questa partecipazione fosse quella giusta per arricchire l’elenco di cittadini onorari di Cervia, nel quale figurano Nobel e letterati come Grazia Deledda, Giuseppe Ungaretti e Mario Luzi, che anch’esso fu candidato al più importante premio del mondo

Sulla sua pagina Facebook ufficiale Roberto Vecchioni è indicato che la sua opera sarebbe al vaglio dell’Accademia di Svezia, ma non ci sarebbe una conferma ufficiale.

Naturalmente Vecchioni sarà felicissimo, ma ancor più la canzone d’autore italiana sia riconosciuta finalmente come una forma d’arte, diversa sì, ma con pari dignità di altre espressioni letterarie. La notizia è stata subito accolta con entusiasmo dall’ex ministro per le Pari opportunità Barbara Pollastrini.

Sicuramente un grande riconoscimento al nostro artista, ma non dimentichiamoci che è un uomo di cultura, una persona impegnata civilmente e con una straordinaria capacità di parlare ai più giovani con libri e canzoni.


Per ricevere news via e-mail su cultura, attualità lascia la tua email nel box sotto:

Ho letto e acconsento Informativa sulla Privacy Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto Finalità del tattamento Scopri [email protected]

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :