Magazine Informazione regionale

Verso Sud, programma del Festival di Catona

Creato il 20 luglio 2014 da Makinsud

Il Festival del cinema mediterraneo Verso Sud di Catona in  provincia di Reggio Calabria celebra nell’estate 2014 la sua quinta edizione e lo fa presentando un ricco cartellone di eventi, con dieci serate distribuite fra Luglio e Agosto in alternanza con gli spettacoli del Festival Catonateatro. L’idea di Verso Sud è quella di percorre una sorta di viaggio ideale in direzione Sud, attraverso le location dei film che compongono la rassegna: si parte dalla Campania, ed in particolare da Napoli, dov’è ambientato il film “Song’e Napule” (proiettato il 18 luglio) dei fratelli Manetti: una divertentissima commedia poliziesca ricca di contaminazioni cinematografiche e musicali.

verso sud

Da Napoli si giunge al confine fra Basilicata e Puglia dove è ambientato il film di Rocco Papaleo, “Una piccola impresa meridionale” (che sarà in proiezione il 14 agosto) che narra, con toni leggeri le vicende dei personaggi ambientate nei pressi di un faro in riva al mare.

 

Si arriva così in uno piccolo paesino della Puglia dove si ambienta “Ci vediamo domani” (20 luglio), il primo lungometraggio di Andrea Zaccariello che vede protagonista il comico Enrico Brignano. una commedia sulla precarietà e sulle responsabilità della vita. In Salento è ambientato, invece, il film “In grazia di Dio” (6 agosto) di Edoardo Winspeare, mentre il 23 Agosto sarà in proiezione la pellicola dal titolo “Si può fare l’amore vestiti?” (23 agosto) di Donato Ursitti che vede protagonista una donna, una sessuologa trentenne alle prese con la realtà di un paesino pugliese al suo ritorno da Roma.

 

Si giunge poi in Calabria che risulta essere l’ambientazione di tre film in programma: “Marina” (28 luglio) ambientato a Figline Vegliaturo in provincia di Cosenza, del regista belga Stijn Coninx; “La Moglie del sarto” (17 agosto) del regista calabrese Massimo Scaglione; “Il sud è niente” (in programma il 24 luglio), opera prima di Fabio Mollo, che ha come location Reggio Calabria.

Si approda, infine, in Sicilia dove si svolge “La mafia uccide solo d’estate” (30 luglio), opera prima di Pif che ripercorre gli episodi delittuosi accaduti in Sicilia tra gli anni ‘70 e ’90. Il viaggio verso Sud termina, poi, alle isole Eolie: si avrà, infatti, la possibilità di assistere alla proiezione di “Vulcano” (il 26 agosto) del regista William Dieterle, recentemente restaurato e, a seguire, il documentario dal titolo “La guerra dei vulcani” di Francesco Patierno.

Verso Sud, programma del Festival di Catona, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :