Magazine Attualità

240 euro al mese come risarcimento ai detenuti

Creato il 24 giugno 2014 da Tabulerase

carceri

Il Consiglio dei Ministri “su proposta del Presidente, Matteo Renzi, e del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha approvato un decreto legge contenente disposizioni urgenti in materia di rimedi risarcitori in favore dei detenuti e degli internati che hanno subito un trattamento in violazione dell’articolo 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, nonché modifiche al codice di procedura penale e alle disposizioni di attuazione, all’ordinamento del Corpo di polizia penitenziaria e all’ordinamento penitenziario, anche minorile” (Fonte www.governo.it)

Il provvedimento prevede un risarcimento di 8 euro per ciascuna giornata di detenzione trascorsa in condizioni non conformi alle indicazioni della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo (Cedu). Scopo del provvedimento di adempiere alle direttive dettate dalla CEDU nei confronti dello Stato italiano “nella sentenza “Torreggiani” del gennaio 2013, nella quale la Corte aveva imposto l’adozione di specifiche misure riparatorie in favore dei detenuti che hanno scontato la pena in una condizione di sovraffollamento, imponendo a tal fine il perentorio termine, appena decorso, di un anno dalla definitività della pronuncia”.

Stante le condizioni inumane delle carceri italiane e il fine risarcitorio di quanto stabilito dal Governo niente si dovrebbe obiettare… però… 8 euro al giorno fanno 240 euro al mese: molto più degli 80 euro “concessi” ai dipendenti a basso reddito e molto più del nulla assoluto riconosciuto ai pensionati nelle stesse condizioni e agli incapienti.

Voi che ne pensate?

(AMR)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :