Magazine Asia

Addio Elizabeth

Da Nippolandia
Elizabeth Tarira e il Trio Medusa

Elizabeth Tarira e il Trio Medusa

Questa non è una notizia legata al Giappone, ma mi sembra doveroso mandare un ultimo saluto ad una grande donna che ieri ci ha lasciato. Si chiama Elizabeth Tarira ed era il direttore sanitario dell’Ospedale Saint Albert in Zimbabwe, dove il Cesvi ha avviato il progetto “Fermiamo l’Aids sul nascere” nel 2001. In questi anni Elizabeth ha sempre lavorato duramente per aiutare i suoi numerosi pazienti. Ed oltre a fare il suo lavoro come medico, era pronta a sporcarsi le mani in prima persona per realizzare quello che nel villaggio mancava. Era pronta a percorrere decine e decine di chilometri a piedi ogni giorno per fare rifornimento di acqua. E soprattutto era una donna dal cuore d’oro. Sempre allegra e con il sorriso sulle labbra nonostante gli innumerevoli problemi che ogni giorno doveva affrontare. Io ho avuto l’occasione di conoscerla alcuni anni fa negli studi romani di Radio Deejay grazie al Trio Medusa. E’ stato un incontro illuminante. E ricordo ancora l’abbraccio che questa donna mi ha dato per ringraziare anche me per tutto quello che facevamo per lei ed il suo ospedale grazie alle iniziative del Trio. Mentre io ringraziavo lei per tutto quello che lei faceva. Molto di più di quanto io avrei mai potuto fare. Quando l’ho conosciuta mi sono emozionata. Mi ha trasmesso delle sensazioni fantastiche ed ancora oggi le ricordo molto bene, anche se è passato parecchio tempo. Purtroppo non ho avuto altre occasioni per incontrarla, ma non la dimenticherò lo stesso.

E per ricordarla voglio riportarvi le parole che il Trio Medusa ha lasciato sulla sua pagina ufficiale di Facebook per annunciare questa triste notizia:

Amici, abbiamo lasciato che il dolore maturasse per 24 ore, sperando che almeno diminuisse un po’. Macché… E allora, con le lacrime che non smettono di scendere, siamo pronti a comunicarvelo, a condividerlo con voi. Perché gli amici servono anche a questo, no? La dottoressa Elizabeth Tarira non c’è più. Si è dovuta arrendere ad un male più grande di lei. Lei che per tutti noi era la Leonessa, si è arresa. E lo ha fatto lavorando fino all’ultimo tra la sua gente. Con l’amore che solo quella donna straordinaria era in grado di trasmettere. Non importava se tu fossi sano o malato, bianco o nero, ricco o povero. Elizabeth ne aveva sempre un po’ per tutti. Ora noi siamo davvero un po’ più soli. Ma ce la faremo, ci risolleveremo per lei. Perché quando a Marzo l’abbiamo vista per l’ultima volta, le avevamo fatto due somme promesse. La prima era che un giorno, ad ottobre, avremmo visto insieme a lei le Vittoria Falls, il cuore del suo amato Zimbabwe. La seconda è che non avremmo mai lasciato solo il Saint Albert, il suo ospedale. Visto che la prima non potremo più onorarla… vi chiediamo già da ora di darci la “vostra” forza per rispettare la seconda promessa. Perché è arrivato il momento di sdebitarci con lei. Questa volta la promessa è tra noi: allo zozzoni day facciamo in modo di essere in tanti per farle sentire quanto amore ha seminato. Ciao Leonessa, le promesse si mantengono, sempre“.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Elizabeth (nel mio cuore)

    Elizabeth (nel cuore)

    di Angela Fabbri. Era figlia dei suoi più cari amici, il signore e la signora O’Sullivan, irlandesi, che si erano sposati contro il volere dei genitori ed... Leggere il seguito

    Da  Rosebudgiornalismo
    ATTUALITÀ, POLITICA, SOCIETÀ
  • Addio Rita Levi Montalcini

    Addio Rita Levi Montalcini

    All'età di 103 anni se n'è andata Rita Levi Montalcini. Neurologa, scienziata di fama mondiale, la Montalcini è stata insignita del premio Nobel per la... Leggere il seguito

    Da  Andrea86
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Addio alain

    Una parte rilevante ma spesso ignorata della cittadinanza di L’Aquila si è svegliata il 10 Gennaio scorso scioccata da una notizia che il giornale di riferiment... Leggere il seguito

    Da  Webnewsman
    ATTUALITÀ, INFORMAZIONE REGIONALE
  • Addio Wislawa Szymborska

    Addio Wislawa Szymborska

    Addio Wislawa SzymborskaIl gatto in un appartamento vuoto Wislawa SzymborskaAdelphi Edizioni,2009Morire - questo a un gatto non si fa.Perchè cosa può fare il... Leggere il seguito

    Da  Luigiderosa
    CULTURA, LIBRI
  • Sneijder: Addio Inter!

    Sneijder: Addio Inter!

    Sembra essere finito il percordo di Sneijder all'Inter. L'Olandese non è più l'asse portatnte per l'attacco interista. Può andare via! Il nerazzurro è nel... Leggere il seguito

    Da  Crazyideas
    DA CLASSIFICARE
  • La dolce vendetta di Elizabeth

    dolce vendetta Elizabeth

    Elizabeth von Arnim scrisse 21 romanzi, ebbe due mariti, un conte tedesco oppressivo e un conte inglese vendicativo, cinque figli che non le diedero grandi... Leggere il seguito

    Da  Paciampi
    CULTURA, LIBRI
  • Addio Pulcinella

    Addio Pulcinella

    SCU8edizioni INTRA MOENIAillustrato pagine 121 € 30,00Oggi mi piace segnalarvi questo splendido catalogo dei Fratelli Scuotto di Napoli che dal1996 nella loro... Leggere il seguito

    Da  Luigiderosa
    ARTE