Magazine Fotografia

“Buchteln” – Dolcetti di farina a base di pasta lievitata

Da Ghezzo Claudio @GhezzoClaudio

“Buchteln” – Dolcetti di farina a base di pasta lievitataPer 12 piccoli “Buchteln”

Ingredienti: 20 – 25 di lievito, 40 g di zucchero, 120 – 140 ml di latte, 40 g di burro fuso, 2 uova, 400 g di farina

Condimento: 1 bustina di zucchero vanigliato, 1 preza di scorza di arancia grattugiata, 1 pizzico di sale, 1 c di rum

Altro: marmellata di albicocche, burro fuso per spennellare

  • Mescolare in una ciotola il lievito sbirciolato e lo zucchero con il latte tiepido (si tratta della cosiddetta “biga”, o preimpasto).
  • Far riposare la soluzione fermentante al caldo (max. 35 gradi), coperta, per circa 20 minuti.
  • Sciogliere il burro, aggiungere le uova ed il condimento (zucchero vanigliato, scorza di arancia, sale e rum). Unire anche la farina e mescolare bene.
  • Impastare adesso la massa fino a che non si formeranno delle bolle e farla riposare nuovamente per 20 minuti coperta.
  • Stendere la pasta non troppo sottilmente (circa 1 cm) e ritagliare con una formina rotonda dei cerchietti del diametro di 6 cm. Riempire la pasta di marmellata di albicocche e richiuderla bene.
  • Immergere i “Buchteln” nel burro liquido e diporli, con la parte recante la chiusura rivolta verso il basso, gli uni accanto agli altri in una pirofila imburrata. Farli poi riposare ancora per 15 minuti coperti in un luogo caldo. Scaldare intanto il forno a 180 gradi e infornarli.
  • Una volta terminata la cottura, far rafferddare i “Buchteln” tenendoli ancora nella pirofila, rovesciarli quindi su una superficie di lavoro, scomporli e servirli ancora caldi.

Temperatura di cottura: 180 gradi

Tempo di cottura: 30 gradi

Suggerimenti e consigli: Appena sfornati i “Buchteln” possono essere anche immersi in una salsa calda di arance (preparata bollendo velocemente succo di arancia e zucchero) oppure serviti con una salsa alla vaniglia e gelato alla cannella.

©2011 claudiogphoto. All Rights Reserved.

.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines