Magazine Cucina

Crème brûlée

Da Nicole

Et voilà mes amis ! ;) Eccoci qui in Francia ! Il paese che tutti chiamano la città dell'amore dove tutto può succedere...aspettate... forse quella era Manhattan ? ;) Ok non importa... l'importante è parlare dei piatti tipici no? E il problema è che per il mondo ce ne sono così tanti che è davvero difficile sceglierne uno ! E la Francia non rende le cose più semplici:)
Adesso che ci penso, forse è meglio cambiare ricetta...infatti direi di parlare di escargot anziché di crème brûlée! Ah ah :) Scherzo, scherzo direi che potremmo parlare di tutto all'infuori di questi piccoli animaletti che credo sia meglio lasciarli vagare spensierati nei prati e sulle foglie :)
Dicevamo! Oggi parliamo di questo dolce squiiiiisito che, personalmente, non finirei mai di  mangiare! Ed è così facile da preparare che non si ha nemmeno una scusa per non farlo! Quindi partiamo e gustiamoci questo meraviglioso dessert dal cuore morbido e la superficie croccante insieme, facendo finta di mangiarla in un piccolo ristorantino francese sotto l'ombra di un gazebo bianco, in pieno Maggio, con la meravigliosa Tour Effeil che si estende sopra il centro di Paris !


INGREDIENTI (per 5/6 stampini mono-porzione)
500 ml di panna liquida fresca
125 ml di latte
130g di zucchero bianco
8 tuorli
1 baccello di vaniglia
zucchero di canna
PROCEDIMENTO 
Versate il latte e la panna fresca in una casseruola, aprite poi il baccello di vaniglia, estraetene i semi e aggiungete anch'essi (per intensificare l'aroma di vaniglia potete aggiungere anche il baccello stesso) e portate ad ebollizione. Intanto, in una ciotola a parte, sbattete con una frusta i tuorli insieme allo zucchero. Quando il composto di latte e panna bollirà spegnete il fuoco e versatelo a filo nelle uova e mescolate fino a rendere il tutto omogeneo.
Versate poi il composto ottenuto, che dovrà avere una consistenza liquida, negli stampini e disponete questi ultimi in una teglia piena d'acqua bollente. Aggiungete tanta acqua quanta ne servirà per ricoprire i 3/4 degli stampini. Infornate a forno caldo per 50/60 minuti a 180°. Saranno pronte quando si formerà una crosticina dorata in superficie.
A cottura ultimata togliete le pirofile dal forno e lasciate intiepidire.
Intanto portate al massimo della temperatura il grill del forno e cospargete con 3 cucchiai di zucchero di canna la superficie delle vostre crème brûlée e disponetele sulla griglia del forno. Lasciatele fino a quando lo zucchero di canna si sarà caramellizzato (ci vorranno al massimo 6 minuti).
Portatele a tavola tiepide e direi di non aggiungere altro dato che sono meravigliose così come sono !
BON APPETIT ! ;) 


tempo di preparazione: 15 minuti
tempo di cottura: 60 minuti


CONSIGLIO

  • Se disponete dell'apposito attrezzo per caramellare lo zucchero di canna, ancora meglio! Ma per chi come me, non ce l'ha il grill del forno andrà benissimo ! 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine