Magazine Racconti

da grande voglio fare il Milanese – 2

Da Yargo77

L’aperitivo

Bhè Milano è la patria dell’aperitivo, del resto si dice Milano da bere non Napoli da bere!

Il rito dell’aperitivo è ancora un tratto distintivo che segna la differenza tra nord e sud, con uno stacco del centro che invece sembra avvicinarsi più al nord come Roma dove da poco ho fatto un ottimo aperitivo “Milano” mangiando a scrocco e bevendo qualche cosa.

A Milano l’aperitivo vuol dire Cena e per i meridionali come me significa mangiare “a gratìs!”

Alle 19 scatta l’ora dell’aperitivo e tutti i bar e i locali si trasformano in piccole mense da CLUB MED, tavole e banconi con tante leccornie e manicaretti pronti a sfamare decine e decine di ragazzi, ci trovi tutto dagli antipasti ai primi, dai secondi ai dessert e tutto al semplice costo di un 1 aperitivo (dai 5€ ai 10€ in base alla zona). Io che bazzico i navigli avendo abitato sin dall’inizio lungo l’asse che da porta romana porta a Ticinese mi sono abituato a ricchi buffet, essendo questa zona “giovane” e piena di studenti (grazie Bocconi!), e quando vado, forse oggi a distanza di un anno un po’ meno, il terrone che è in me si sveglia: devo provare tutto, mangiare ogni singola pietanza anche a costo di lasciarla nel piatto, devo mangiare mangiare mangiare, stare male ma non aver perso nulla, nulla di tutta quella roba regalata, gratis… come si dice “m’aggia scassà!”.

A volte mi chiedono in ufficio se anche a Napoli facciamo gli aperitivi… bhè a farli li facciamo, è una moda che ha preso piede solo da qualche anno ma c’è, solo che sono moooolto diversi da quelli meneghini.

Aperitivo a Napoli è sinonimo di un ultimo caffè prima di andare a casa, o un crodino, tutto rigorosamente analcolico, se prendi un cocktail o anche una semplice birra vieni guardato con stupore e disprezzo come l’ultimo o l’ennesimo alcolizzato da non frequentare.

Tutto è dovuto al clima, almeno questa è la spiegazione che mi sono dato, poiché a Napoli fa caldo nessuno beve prima delle 9 di sera, prima che rinfreschi e per questo chi beve già alle 19 bhè.. l’è un po’ ciucatùn.

Non parliamo del mangiare poi.. solo immaginarsi tanto ben di dio sui tavoli e i banconi di un bar di Napoli.. ci sarebbe l’assalto senza che nessuno prendesse nulla da bere, che consumasse pagando, mandando in fallimento subito il locale, per questo ci accontentiamo ancora di ricevere un paio di coppette di noccioline e patatine e una di olive… del resto noi abbiamo la pizza, l’aperitivo lasciamolo ai Milanesi!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog