Magazine Lifestyle

Dove sono finiti i “flirt” estivi?

Creato il 19 settembre 2014 da Morgatta @morgatta

Il venerdì cambia faccia! Dopo un anno di “prediche” sulla “figaggine come stato mentale” (che comunque rimane un mantra evergreen da ripetersi quando necessario) possiamo andare oltre ed avventurarci nel simpatico universo uomo/donna. Curiose, taglienti, stronzine, romantiche quanto basta, il venerdì sarà dedicato alla scoperta del mondo-maschio in relazione al mondo-femmina (che avevamo già cominciato ad illustrarvi QUI e QUI), alle azioni, alle relazioni, ai comportamenti, a caccia di una soluzione (forse inesistente) per conciliare questi due opposti. A supporto di mille discorsi anche il mio secondo libro (lo so, vi stresso, ma nemmeno così tanto) ma soprattutto la vita…Sul blog e OnAir su radio m2o con #LaMario nel nuovo orario serale, tra le 18 e le 19 (oggi è la prima puntata…anZia)! ;)

venerdìcity

Non sopporto la frase “ormai l’estate è finita“, soprattutto quando continua a fare caldo. Diciamo però che la routine è decisamente ri-iniziata, le città sono di nuovo popolate e di vacanze in programma non ce ne sono più (almeno per il momento). Ma è proprio a quelle vacanze che ogni tanto il pensiero va, sognante, a ripescare ricordi di batticuori al sapore di sale (o di speck montanaro)…già, il montanaro, sarebbe carino risentirlo, magari rivederlo, magari… Ma dove finiscono i flirt estivi? Devono finire per forza? Possono continuare? Alcuni è meglio lasciarli tra gli scogli dove sono nati (magari dopo una serata particolarmente alcolica); altri sarebbe interessante recuperarli o renderli utili compagni di avventure almeno per un po’. Ma come riacciuffarli?!?

Schermata 2014-09-15 a 13.52.52

1) Se tra un bacio e l’altro avete avuto anche il tempo di farvi lasciare il numero di telefono, richiamatelo/a. Sì, ho detto chiamatelo!!! Lo so che la tecnologia ci ha fornito mezzi meno invasivi a tutela della nostra esposizione come SMS e WhatsApp, ma che palle (e che sfigati)! Prendere coraggio in mano e andare con la cara vecchia telefonata, che il contatto diretto fa sempre il suo sporco effetto. Se non risponde, non tartassare di telefonate, meglio aspettare che richiami. E se non richiama…potete comporre il numero di quell’altro, sì, quello che avete conosciuto al mare la settimana successiva ;)

19a70a53acb5c03e7b39a56f8a473c39

2) Se invece avete appena fatto in tempo a chiedergli nome&cognome prima di essere travolti dalla passione, il Social dei Social arriva in Pronto Soccorso (anche se la nostra geek non è d’accordo)! Chiedere l’amicizia è lecito (ma solo per ri-contattarlo inizialmente, poi fatevi lasciare il numero), fare gli stalker spioni non è consigliato! Anche perchè avete presente quante cazzate si raccontano in vacanza? Ecco, rufolando tra vecchie foto e vecchi post potreste scoprire un sacco di cose che forse avreste preferito non sapere o almeno che ve le raccontasse direttamente. Tipo che invece di essere single è sposato e con un paio di figli…:/ 

massimebruttine127

3) Se non avete avuto il modo/tempo nemmeno di chiedergli il nome…beh, immagino vi siate parecchio divertite sul momento. Quindi crogiolatevi nei ricordi e lasciate fare al “caso”…perchè a volte non c’è necessariamente bisogno di un “dopo”…ed una vecchia massima mi ritorna utile…

massimebruttine126

O no? ;) Buon weekend!!!



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog