Magazine Cucina

Eventi prenatalizi e incontri stellati in giro per la Campania

Da Giorgia G.

La scena enogastronomica della regione Campania pullula di novità destinate a fooders e amanti del buon bere, per questo, abbiamo fatto esclusivamente per i vostri palati una selezione delle iniziative più interessanti che si svolgono nella zona in questo periodo che precede il Natale. Il prossimo fine settimana complice il ponte dell’Immacolata ci sarà ampia scelta tra eventi a cui prendere parte e nuovi sapori da scoprire, ma vi consigliamo proprio di non mancare ad uno dei tanti incontri con le eccellenza regionali, che si terranno nell’ambito della rassegna Cantine aperte a Natale”, l’ultimo appuntamento dell’anno con il ciclo cantine aperte promosso dal Movimento Turismo del Vino. Sabato 6 e domenica 7 dicembre all’interno delle diverse aziende vinicole sparse nella regione e coinvolte nell’iniziativa, si svolgeranno visite alle cantine, degustazioni guidate, corsi, laboratori e tante altre divertenti attività come la Tombola in vigna.

Il latte è il protagonista della due giorni di incontri promossa da qualeformaggio.it che si terrà a La Pampa Relais & Taste di Melizzano (BN) con lo scopo di promuovere la cultura del cibo sano nella consapevolezza e nel rispetto della terra, attraverso corsi e seminari su temi diversi ma uniti a suon di hashtag #larivoluzioneincucina. Per questo incontro il docente d’eccezione sarà Pietro Parisi, lo chef del ristorante Era Ora di Palma Campania definito “Cuoco Contadino” per l’impegno e l’uso sapiente che nei suoi piatti, di ingredienti che rispettano stagionalità e tradizione e che lo hanno portato nel corso della sua carriera, a vantare collaborazioni con personaggi del calibro di Alain Ducasse e Gualtiero Marchesi.

Una lezione teorica sui tipi di latte in commercio e su come riconoscere la qualità all’interno dei diversi canali di distribuzione dei prodotti, che sarà seguita da una dimostrazione pratica sulla trasformazione del latte in yogurt, formaggio e ricotta.

Eventi prenatalizi e incontri stellati in giro per la Campania

Oltre alla docenza in ambito caseario, lo chef Parisi è impegnato anche nella nuova avventura legata all’apertura dell’osteria-salumeria Le Cose buone di Nannina, che dal 1 dicembre aprirà a San Gennaro Vesuviano, luogo legato alla sua infanzia e alle merende genuine che gli preparava sua nonna Nannina.

I sapori della bottega sono quasi totalmente provenienti dal territorio, selezionati e raccolti anche in base ad un prezzo equo, spesso frutto di progetti sociali della Comunità di San Patrignano e Libera Terra contro le mafie. Ci saranno i famosi boccaccielli di Parisi, tanta pasta a kilometro 0 e pane cafone cotto a fascina realizzato con le migliori farine, da abbinare a marmellate, pomodori oppure agli affettati. Tra le specialità: cornetti con marmellata di albicocche varietà pellecchielle del Vesuvio o gelsi; millefoglie con ciliegie di Bracigliano; gateau di patate; sartù di riso, gnocchi, polpette al sugo, parmigiana di melanzane e friarielli saltati in padella con le salsicce.

Napoli ospiterà il prossimo martedì 9 dicembre il super chef Massimo Bottura dell’Osteria Francescana, terza migliore tavola al mondo secondo il World’s 50 Best Restaurants, che sarà al Grand Hotel Parker’s insieme al food writer Maurizio Cortese e alle giornaliste Donatella Bernabò Silorata e Santa di Salvo per la presentazione della sua opera prima “Vieni in Italia con me”. Il libro è il racconto autobiografico della ventennale carriera del più titolato chef italiano, dove non mancano ricette e tecniche per la preparazione del bollito misto emiliano oppure dell’ossobuco. Al termine dell’incontro sarà possibile fare una degustazione di alcuni prodotti locali abbinati ai vini del territorio.

L’atmosfera del Natale nel capoluogo campano da sempre è associata alla magia degli artigiani e dei loro presepi e questo è proprio il periodo giusto per fare un giro a San Gregorio Armeno e passeggiare tra le vie gustando un cuoppo (cartoccio) dei più celebri taralli napoletani, quelli di Leopoldo Infante. Nel nuovo negozio a Spaccanapoli ci saranno quelli nella versione classica ’nzogna e pepe (strutto e pepe) e anche quelli al sapore di friarielli; peperoni; mandorle; olive; mais e formaggio, ma soprattutto i nuovi nati all’olio di oliva pensati anche per le esigenze di vegani e vegetariani.

I taralli realizzati a mano secondo la ricetta tradizionale di un tempo e rilanciati anche grazie al comodo packaging, sono stati ripensati in chiave contemporanea per essere gustati come street food.

Questo post Eventi prenatalizi e incontri stellati in giro per la Campania è un artcolo del sito Mangiaebevi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :