Magazine Cultura

Felice di essermi sbagliato

Da Paperottolo37 @RecensioniLibra

Cominciamo l’Era Post Netlog parlando di cinema.
Per essere più esatti di un film che se mi fossi fidato del mio istinto iniziale io non sarei mai andato a vedere.
Il film in questione è “Quasi amici”.
Da cosa mi era venuto l’istintivo impulso di evitarlo?
Mi era venuto dopo aver intravisto, nella vetrina di una libreria di Sondrio, la cittadina dove vivo, il libro da cui il film è stato tratto: “Il diavolo custode”.
Una rapida occhiata alla frase di presentazione in copertina era bastata a convincermi che tanto il libro quanto il film non facessero per me.
E questo in barba alle più che ottime recensioni che comparivano su tutti i giornali ed ai iudizi fantastici delle persone che lo erano andate a vedere.
Poi una sera un amico mi ha chiesto se lo ero andato a vedere ribadendo che doveva essere bello e allora mi sono convinto e assieme a lui e ad un’amica comune, la mia “morosa in corso d’opera”, che già da qualche giorno insisteva per andarlo a vedere dopo che la madre e la sorella lo avevano visto rimanendone dir poco entusiaste, sono andato a vedermi “Quasi amici” e…
Beh…!
Non sono mai stato più felice di aver avuto torto!
Il film merita appieno i giudizi positivissimi che ha raccolto!
Non solo il film mi è piaciuto e molto ma ora ho messo nel mirino, per così dire, anche il libro e spero di poterlo leggere al più presto possibile!
Grazie per l’attenzione e la pazienza ed arrivederci alla prossima!
Buon inizio di settimana e buon tutto!
Con simpatia!
Riccardo


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :