Magazine Cucina

Focaccia al formaggio (tipo Recco)

Da Natureboy2000
Credo che tutti voi abbiate assaggiato almeno una volta la famosa focaccia di Recco, o quanto meno ne abbiate sentito parlare.
Focaccia al formaggio (tipo Recco)È un tipo particolare di preparazione che oltre a rimanere molto morbida e gustosa, è secondo me particolarmente indicata alla preparazione principiante per la sua relativa semplicità di realizzazione, ed oggi proveremo a farne una versione simile.

Se il compito vi sembra arduo ricordate che, siete su cucinaprincipiante, il posto in cui tutti possono cucinare... 


Prepariamola insieme con:
  • 550 gr. di farina 00: ne trovate diverse in giro, abbiate cura di sceglierne una indicata per pizza;
  • 280 ml di acqua tiepida ( non calda!)
  • 11 gr. di sale fino;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva.
  • 1 panetto di lievito fresco da 25 gr.
Tutto questo vi permetterà di realizzare due teglie di focaccia al formaggio; io ho usato una rettangolare (30 x 40) e una rotonda dal diametro di 28 cm.Come prima operazione versate in un recipiente piuttosto capiente  l'acqua tiepida e sciogliete bene il lievito aiutandovi con un cucchiaino; aggiungete l'olio e mescolte il tutto per ottenere un liquido omogeneo. Cominciate ora a incorporare circa metá della farina e, aiutandovi con una spatola o con un cucchiaio di legno, formate un primo impasto, al quale unirete il sale.
  
Focaccia al formaggio (tipo Recco)Focaccia al formaggio (tipo Recco)
Potrete notare che il tutto è ancora piuttosto molle, ma niente paura, diventerá più consistente con il seguito della lavorazione.

Aggiungete ora un po' della farina rimanente e ripetete l'operazione di mescola; dovreste notare l'impasto che piano piano prende una forma più consistente, staccandosi dai bordi della ciotola;  continuate così ancora per un paio di volte avendo cura di lasciare un po' di farina da parte per stenderla sul tavolo, dove dovrete rifinire il tutto.


Spolveratevi quindi le mani con la farina e rovesciate sul tavolo quanto avete nella ciotola, che ormai dovrebbe aver assunto un aspetto più solido; lavorate quindi ancora un po' la vostra "palla" tirandola con delicatezza e piegandola su sè stessa.
Focaccia al formaggio (tipo Recco)
Ripetendo questo movimento per alcune volte riuscirete a far assorbire tutta la farina; a quel punto potete dare al preparato un aspetto più rotondo, simile ad una grande pagnotta,  che lascerete riposare un'ora e mezza (coperta) adagiandola su una teglia precedentemente bagnata al centro con una noce d'olio. Perchè non si attacchi al panno che la coprirà, vi consiglio di bagnarne d'olio entrambi i lati, semplicemente rigirandola un paio di volte.
Trascorso il periodo della lievitazione vedrete che il vostro lavoro avrà accresciuto notevolmente le sue dimensioni, ed è pronto per essere disteso.
Dividete pertanto l'impasto in due parti, (se le vostre teglie come le mie hanno dimensioni diverse lasciate una parte più grande per quella più estesa) ungendo d'olio un coltello affilato o una rotella taglia pizza, in modo da farlo attaccare alla pasta il meno possibile.
Allargate la pasta schiacciandola con le dita, dal centro verso i bordi, in modo tale da riempire tutta la superficie delle teglie. Se vi sembra che non si allarghi a sufficienza lasciatela riposare qualche minuto e dedicatevi all'altra metà: noterete che al momento del vostro ritorno, la stessa sarà più facilmente malleabile e potrete distenderla meglio.

Focaccia al formaggio (tipo Recco)

Terminate con una spolverata di sale fino, ne basta un pizzico, da ricoprire tutta la superficie.

A questo punto dobbiamo preoccuparci del condimento, per il quale abbiamo bisogno di:


  • 400 gr. di stracchino
  • 280 ml di latte 
  • 2 cucchiaio di olio extravergine d'oliva.

Versate lo stracchino poco alla volta nel latte, avendo cura di rigirare con un cucchiaio il composto in modo da ridurre il formaggio in pezzetti più piccoli e da creare così una crema abbastanza omogenea, da distribuire in maniera  uniforme sull'impasto steso in preceedenza. Data la composizione abbastanza liquida del condimento vi raccomando di versare il composto sopra la pasta solo in prossimità dell'infornata, in modo da non inumidirla troppo.

Terminate aggiungendo un filo di olio di oliva su ogni teglia e infornate a 220° per 14 minuti.


La prima foto vi mostra il risultato finale. Bella vero?  Complimenti, l'avete fatta voi...

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines