Magazine Società

Il berretto nel fango

Creato il 03 febbraio 2011 da Malvino

“Una volta, per dimostrarmi quanto migliore del suo fosseil tempo in cui ero venuto al mondo io, [mio padre] mi fecequesto racconto. «Quand’ero un giovanotto – disse –un sabato  andavo a passeggio per le vie del paese.Ero ben visto, e avevo in testa un berretto di pelliccia nuovo.Passò un cristiano e con un colpo mi buttò il berretto nel fangourlando: ‘Giù dal marciapiede, ebreo!’. ‘E tu cosa facesti?’,domandai io. ‘Andai in mezzo la via e raccolsi il berretto’,fu la sua pacata risposta. Ciò non mi sembrò eroico da partedi quell’uomo grande e grosso che mi teneva per mano”
Sigmund Freud mostra una pietas filiale assai ambivalente. Proviamo, però, a immaginare lo stesso episodio raccontato dal figlio di quel cristiano, e avremo la negativa di quellambivalenza. Non è mai facile decidere, in questi casi. Tuttavia, essendo costretti a scegliere, di chi vorreste essere figlio? Voglio dire: dovendo essere indulgente con vostro padre, perché è pur sempre vostro padre (tutto fuorché un eroe, in entrambi i casi), ne preferireste uno troppo gradasso o uno troppo mite? In altri termini: di quale padre preferireste essere costretti a vergognarvi un poco?
Forse è il caso di fare un altro esempio. Su Lespresso della scorsa settimana (5/LVII - pag. 154) Eugenio Scalfari chiamava Giuliano Ferrara e i foglianti alle loro responsabilità: “Voi, spiriti sottili, atei ma devoti, allineati ma irriverenti, libertari ma snob, irruenti ma ricercati, voi non vedete con orrore o almeno con disgusto lo squallore e la disperazione in cui lAmor vostro è precipitato portandosi dietro un pezzo del Paese? [...] Vi dovrebbe venire un po di rossore sul volto, ma se non vi viene spontaneamente fatevelo pennellare sulle gote dal truccatore di scena, in modo che noi lo si possa vedere e perdonare la vostra vergogna”. Bisogna convenire che il tono poteva risultare insultante a Ferrara come tempo fa lo era a un cristiano la vista di un ebreo ben vestito. Via, cappello nel fango: “Scalfari sull’Espresso civetta un po’ con me e poi mi dice che devo provare vergogna. Mi sono sforzato ma non ci riesco, mi spiace. Se però lui o il suo Peppe D’Avanzo volessero farsi una bella chiacchierata in televisione con me, evitando naturalmente postriboli televisivi e fumerie d’oppio, sono disponibile. Vediamo chi arrossisce e, se mi è permessa una innocente guasconata, glielo do io il bunga bunga” (il Giornale, 30.1.2011). Al momento, il cappello di Scalfari rimane nel fango e nessuno ha dato due schiaffoni a Ferrara, tanto meno Scalfari. Anzi, come quasi sempre accade quando li si lascia fare, i gradassi insistono: 
Il berretto nel fango
Stessa domanda di prima: di chi preferireste essere figlio? Di quale ambivalenza preferireste dover rendere conto?
  

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il lupo e il vizio

    Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Potete vedere questa gallery di Repubblica.it come il leader e fondatore della Lega Nord, il senatùr Umberto Bossi, non... Leggere il seguito

    Da  Giba1985
    SOCIETÀ
  • Il vizietto

    vizietto

    IL VIZIETTO Ci fu un tempo tal Igor Marini (riarrestato di recente), un faccendiere che giurò e spergiurò di aver visto Mortadella (Prodi), Cicogna (Fassino) e... Leggere il seguito

    Da  Speradisole
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Il Finimondo

    foglia di gran fico La signora Baiocchi abita al terzo piano. Sale le scale piano, con le buste della spesa che pesano e il respiro un po’ affannoso. Leggere il seguito

    Da  Hydepank
    SOCIETÀ
  • Il mercato

    Pare che il mercato dei parlamentari sia agli sgoccioli (tanto lì la prostituzione è lecita, no?), dopo gli acquisti di Massimo Calearo, di Michele Pisacane,... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Il garantista

    Lo sgarbi show, a Novecento, me l'ero perso (ma ieri sera Blob, ne ha riproposto un gustoso pezzo).Di fronte a Pippo, si è lanciato in una una lunga... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Il nemico

    nemico

    La campagna elettorale passa anche da questo: la esclamazioni di vittimismo da parte di esponenti del PDL o di suoi giornalisti. Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • "Il ragazzo"

    ragazzo"

    Leggi ancora | Pubblicato da PieroTieni | Commenti &nb..;. Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ

Magazine