Magazine Politica

In viaggio

Creato il 23 gennaio 2011 da Stiven1986

Il mio intervento, ieri, a Prossima fermata, Varese:

La mia parola è “viaggio”, perché siamo partiti da Firenze, ai primi di novembre, abbiamo fatto tappa a Bologna, settimana scorsa, e ora siamo qui, a Varese. Ma non vogliamo fermarci qui, il nostro viaggio continua, da Varese verso tutto il nord Italia. Per questo motivo ho pensato che fosse utile, per chi vuole proseguire questo viaggio, preparare un sorta di pacchetto vacanze, tutto incluso, come quelli che vanno di moda ora.

Del nord Italia abbiamo raccontato tante cose, e alcune di queste, quelle che potrebbero risultare più utili per il nostro viaggio nelle terre selvagge, into the wild, le ho messe in questo pacchetto, che poi ho chiamato “pacchetto Nord”. Il pacchetto Nord è un viaggio alla riscoperta dell’Italia, tutta intera, che sembra tanto fuori moda, nell’anno del suo 150° compleanno. Ci siamo dentro tutti, nel “pacchetto Nord”, Nord e Sud, cittadini italiani e cittadini stranieri, perché parlando di temi particolarmente sensibili per il nord, il pacchetto offre una vasta gamma di prodotti per tutta l’Italia. Altrimenti, sarebbe stato molto più facile chiamarlo “pacchetto secessione”, o “pacchetto sicurezza”, per farvi qualche esempio.

Il pacchetto Nord è, per forza di cose, poco ingombrante: si può trasportare facilmente, non è nominativo, ma è trasferibile, si può scambiare di mano in mano. Ed è confezionato come si deve, ci ho messo anche un fiocco, ma è anche facile da aprire, perché è importante capire in un istante che cosa ci sta dentro.

Per questi motivi ho ottimizzato gli spazi, e il materiale utilizzato non è troppo pesante. Ho lasciato anche un po’ di spazio libero, che riempirò alla fine di questa giornata.

Dunque, aprendo il pacchetto troviamo quattro prodotti:

  • Fisco 2.0: introdotto da Ernesto Ruffini, a Firenze, che vuol dire 1. emissione elettronica delle fatture, con un semplice click, collegandosi al sito dell’Agenzia delle Entrate e aprendo un proprio profilo 2. compilazione della dichiarazione dei redditi da parte del Fisco, un sistema già sperimentato in diversi Paesi europei: il commerciante di Busto Arsizio non impazzirà più dietro ai documenti, ma sarà il Fisco a compilarli per lui, sempre attraverso un sistema informatizzato. In questo modo ci trasformeremo da controllati a controllori. 3. Pagamento dei costi deducibili tracciabile elettronicamente, così, tra l’altro, aiuteremo il Fisco a compilare la nostra dichiarazione dei redditi. E’ un sistema che già funziona, per esempio in Farmacia, con la tessera sanitaria.
  • Enti trasparenti: la corruzione della pubblica amministrazione ci costa 50/60 miliardi di euro all’anno. Per questo chiediamonuove forme di trasparenza e partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica. Perché tutte le attività dell’amministrazione pubblica siano aperte e trasparenti, perché la nostra intelligenza collettiva è il miglior controllore possibile. Enti trasparenti vuol anche dire valutazione dei servizi da parte del cittadino, e partecipazione del cittadino alla definizione delle politiche pubbliche.
  • Meno consumo di suolo e più consumo di suole: subiamo da anni una cementificazione selvaggia. Forse è il caso di dire stop, basta, fermiamoci un attimo e ripensiamo al nostro modello di sviluppo, esistono già esperienze consolidate, come a Cassinetta di Lugagnano, che non si trova in capo al mondo, ma in provincia di Milano . Consumiamo di più le suole delle scarpe, incentiviamo il trasporto pubblico, offrendo un servizio all’altezza, non un servizio che va in blackout perché la mattina si ghiacciano i binari. E ho una notizia sconvolgente: in provincia di Varese, in inverno, fa freddo.
  • Siamo tutti cittadini: possiamo dirlo chiaramente? Chi nasce in Italia è italiano, è molto semplice. E possiamo dire anche che chi contribuisce alla cosa pubblica lavorando e pagando le tasse non può avere meno diritti di un cittadino straniero? Il nord viene dipinto come una terra abitata da 10 milioni di xenofobi, che danno la caccia agli immigrati: possiamo sfatare anche questo mito, dicendo che in Lombardia, negli ultimi 10 anni, i due terzi delle nuove imprese sono guidate da cittadini stranieri? Non è vero che le persone del nord hanno tutte in casa il fucile, c’è solo che da queste parti abbiamo un partito che vuole farcelo credere. Perciò investiamo su politiche di integrazione e di convivenza: alle volte basta davvero poco, come a Torino, dove in piazza, la domenica mattina si fanno lezioni di lingua reciproche, tra italiani e immigrati, e tra immigrati e immigrati.

Infine, il fiocco. Il fiocco è molto semplice, e anche elegante quanto basta: riguarda i costi della politica: metà parlamentari a metà prezzo, perché al Congresso degli Stati Uniti siede la metà – su per giù – dei nostri parlamentari, e perché lo stipendio di un parlamentare non può essere superiore a quello di un sindaco di una grande città italiana.

Aggiungo ora: potremmo sfatare anche il mito secondo il quale noi rottamiamo le persone e spacchiamo il Partito Democratico? Grazie.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • In un colpo solo

    colpo solo

    Gheddafi è riuscito ad offendere le donne italiane, i cattolici specie quelli più oltranzisti (se un imam avesse detto che l'Europa deve diventare islamica... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    POLITICA, SOCIETÀ
  • In attesa della prossima puntata

    attesa della prossima puntata

    Quel che penso di Spider Truman ho cercato di raccontarlo a Marco Tavazzi, per InInsubria e La Provincia di Varese: Su Valigia blu trovate una serie di post... Leggere il seguito

    Da  Stiven1986
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Tutti in piedi!

    Tutti piedi!

    E' un percorso che parte da lontano quello attraverso cui una parte dell'Italia - quella che non ha mai smesso di credere nei valori dell'onestà, della... Leggere il seguito

    Da  Veritaedemocrazia
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • L'uomo in più. O la donna in più.

    Alle 11:53 del 12 giugno mi sono messa in fila nel mio seggio. Volevo rientrare nel dato dell'affluenza delle 12, il primo dato di "entusiasmo", quello che... Leggere il seguito

    Da  Serenzia
    ATTUALITÀ, POLITICA, SATIRA, SOCIETÀ
  • Reintrodotte le caste in Italia

    Reintrodotte caste Italia

    Finalmente, in controtendenza rispetto all’India, vengono reintrodotte le caste in Italia. L’artefice di questa grande innovazione, di questa riforma epocale,... Leggere il seguito

    Da  Risibilmostra
    POLITICA, SATIRA, SOCIETÀ
  • Sei disoccupato? Entra in politica!

    disoccupato? Entra politica!

    Un milione e 300mila italiani sopravvivono, vivono e prosperano grazie alla Politica Co. Spa, premiato nullafacentificio nazionale. Un esercito. La Uil di... Leggere il seguito

    Da  Massimoconsorti
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Passaggio in onda

    La puntata di Passaggio a Sud Est del 28 agostoIn primo piano il tour balcanico del ministro degli Esteri tedesco Guido Westerwelle che a Zagabria, Belgrado,... Leggere il seguito

    Da  Pasudest
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ