Magazine Politica

La chiesa francese è un club di pedofili?

Creato il 04 aprile 2010 da Dragor

DDDDDDDDDDDDDDDDDDDimagesCAZCEFZU    Non sono io a rivolgere l’inquietante domanda ma la rivista cattolica Golias, avanzando il sospetto che molte vocazioni “religiose” in realtà nascondano il desiderio di approfittare delle numerose occasioni di pedofilia che la chiesa cattolica mette a disposizione dei suoi membri. In effetti nella dolce Francia i preti si dedicano volentieri a questo sport, come i loro colleghi colleghi americani, olandesi, svizzeri, austriaci, tedeschi, spagnoli, irlandesi e italiani, per non parlare dei missionari dislocati in varie parti del mondo. Giovedì scorso un prete di Rouen è stato accusato di “aggressione sessuale su un minore di meno di quindici anni da parte di persona avente autorità”, un altro della stessa diocesi è sospettato di “detenzione d’immagini a carattere pedopornografico”, un prete dell’Aube è stato accusato venerdì per “aggressione sessuale e deten zione d’immagini a carattere pedopornografico.”  Nel Calvados l’abate René Bissey è stato ccondannato a 18 anni di prigione per stupro a carattere pedofilo. Il vescovo di Bayeux-Lisieux, Pierre Pican, si è beccato 3 mesi con la condizionale per avere coperto affari pedofili e la lista potrebbe continuare a lungo.

 

   I preti francesi stuprano i bambini più degli altri? Riportando le lettere di vari preti che si lamentano di essere indicati da tutti come potenziali pedofili e di non poter più avvicinare i bambini, la rivista Golias ha commissionato una statistica comparativa a un esperto del campo, Gibert Mozzo, che basandosi sui dati dell’INSEE ha identificato per i maschi adulti laici di più di 20 anni una proporzione di pedofili dello 0,1 per cento. Fondandosi sulle denunce (senza contare i casi sommersi, senza dubbio molto più numerosi per ammissione della stessa polizia) si ha per i preti francesi una proporzione di pedofili dell’1 per cento, come dire che stuprano i bambini 10 volte più dei laici. Per gli irlandesi si ha il 3,4 per cento, come dire che stuprano 34 volte di più. Per gli USA del 2,5 per cento, come dire che stuprano 25 volte più dei laici. E questa è la risposta al cardinale Bagnasco e ai vari portavoce del Vaticano che sostengono che la maggior parte degli stupri viene commessa da padri di famiglia, fingendo di scordare che i papà sono 1000 volte più numerosi dei preti. Mai sentito parlare di pericolosità relativa? Così la statistica conferma che il prete non si accontenta di catechizzare le giovani menti con tabù e superstizioni,ma è un individuo sessualmente pericoloso. Ecco perché conviene tenere i bambini alla larga da questi corruttori di spiriti e di corpi.

  

    Dragor

.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :