Magazine Cucina

La crostata di datterini e il capo tribù

Da Lelaina17
Tutto comincia da un piccolo orto, molto curato, su cui nessuno di noi avrebbe scommesso, per difficoltà proprio fisiche e organiche, dato che il terreno è praticamente quasi tutta sabbia, roba che una volta annaffiato, ridiventa secco in un istante, da diventare matti! Solo la dedizione di mio suocero, poteva creare da quella desolazione qualcosa di speciale e la natura lo ricompensa sempre di tutti i suoi sforzi con dei frutti buonissimi e molto abbondanti, tra questi il "Capo tribù" è l'esempio di magnificenza, quello eletto a essere padre di una nuova semina...

La crostata di datterini e il capo tribù

Il capo tribù


Con questa premessa la ricetta di oggi vuole e deve essere un'omaggio a Francone (mio suocero) al suo orto e naturalmente al capo tribù
La crostata di datterini e il capo tribù

La crostata di datterini e il capo tribù

La crostata di datterini e il capo tribù

Crostata ai due pomodoriIngredienti:1 rotolo di pasta sfoglia integrale300g di stracchino4 fette di spek10/12 pomodorini secchi conservati sott'olio6 mandorle spellate1 cipollotto tritato10 pomodorini datterinipan grattatobasilico1 tuorlo1 cucchiaino di latte
Preparazione:Preriscaldare il forno a 200°. Rivestire lo stampo, io ne ho usato uno da 20, con la pasta sfoglia lasciandola nella carta forno in cui è arrotolata, ripiegare un pochino i bordi verso l'interno, bucherellarla, rivestirla di un'altro foglio di carta forno e riempire di fagioli secchi. Cuocere in bianco per 10 minuti, quindi togliere i fagioli, pennellare con il tuorlo allungato con il latte e rimettere in forno per qualche minuto, quest'operazione serve a impermeabilizzate un po' la pasta, in modo che il ripieno non la inzuppi troppo. Una volta fuori dal forno la lascio intiepidire e intanto preparo il battuto di pomodori secchi, frullandoli, senza sgocciolarli troppo, con le mandorle lasciando nel composto qualche pezzetto, così ogni morso sarà una sorpresa! Adesso si può procedere ad assemblare la crostata...rivestiamo il fondo con le fette di spek che serve, oltre che al sapore, anche a proteggere la pasta, sullo spek stendere uno strato di battuto di pomodori, coprire con lo stracchino che avrete prima lavorato con i rebbi di una forchetta, quindi i pomodorini datterini divisi a metà e spolverati con del pangrattato che ci aiuta ad assorbire un po' dell'acqua di vegetazione che sicuramente rilasceranno in cottura, del cipollotto tritato a chiudere il tutto e siamo pronti per il forno...15 minuti a 200° e 2/3 minuti sotto il grill caldo per far colorare la superficie. Naturalmente va mangiata e sformata fredda altrimenti lo stracchino sverrebbe nel piatto. Con questa ricetta partecipo al contest di diariodellamiacucina
La crostata di datterini e il capo tribù
  

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La mia torta natalizia

    torta natalizia

    Questa è stata la prima torta natalizia che ho realizzato. L'ho fatta nel 2007 e devo dire che era davvero carina ma soprattutto tanto buona!!! Leggere il seguito

    Da  Danita
    CUCINA, RICETTE
  • La Sbroscia

    Sbroscia

    che solo a nominarla fa venire appetito, è una delle ricette più antiche del lago di Bolsena.Si tratta in buona sostanza di una gustosa zuppa di pesce cucinata... Leggere il seguito

    Da  Rimmel
    CUCINA, CUCINA ITALIANA, RICETTE
  • la dieta post-Natale

    Una dieta veloce veloce che, con poche rinunce, puo' farci per tornare in forma dopo le cene pantagrueliche delle feste Lunedi' prima colazione una tazza di... Leggere il seguito

    Da  Rimmel
    CUCINA, RICETTE
  • Spaghetti con la mollica

    Spaghetti mollica

    Grado di difficoltà: basso-medioTempo di preparazione: 20 min. circaCosto per 4 persone: basso-medio (€ 5 circa)Ingredienti per 4 persone350 gr. Leggere il seguito

    Da  Primopiattoquasifatto
    CUCINA, RICETTE
  • La crema di mascarpone

    crema mascarpone

    . Si, lo so. La sanno fare anche i bambini. E probabilmente questa ricetta non vi sarà utile. Eppure, mi è stata chiesta. Perchè, incredibile ma vero, ognuno... Leggere il seguito

    Da  Sorelleinpentola
    CUCINA, RICETTE
  • La "tavola calda" mignon

    "tavola calda" mignon

    Mi sa che è arrivato il momento di postare la ricetta di quella che, per noi siciliani, è un cult, ossia la Tavola Calda, alias, la rosticceria che tutti i bar... Leggere il seguito

    Da  Danita
    CUCINA, RICETTE
  • La granita Faggiano

    granita Faggiano

    Ho deciso di chiamarla così perché è la ricetta che fanno le donne della famiglia Faggiano (mia madre)!Per la prima volta ho voluto provarla anch'io,... Leggere il seguito

    Da  Ilrecensore
    CUCINA, RICETTE