Magazine Società

La migrazione

Creato il 04 maggio 2010 da Lanternarossa
La migrazione The last winter of Blue Le polveri del vulcano islandese, la marea nera, l'aumento della disoccupazione, la crisi della Grecia e le performances esaltanti della politica italiana sono segnali un po' inquietanti.
La crisi non sembra aver influito sulla mentalità dei governanti e solo Obama prova timidamente a porre un freno ai veri mandanti della crisi: le banche d'affari. Affidiamo il giudizio sui conti pubblici degli stati alle agenzie di rating che non hanno brillato per onestà negli ultimi anni di speculazioni. Ho sempre sperato, e l'ho scritto anche qui, che la crisi economica diventasse il punto di svolta per un cambiamento delle politiche e della politica: questo non è accaduto. Il mondo della politica non ha saputo finora dare risposte serie alla crisi economica. In Italia questa situazione è ancora peggiore perché non si vedono barlumi di nuove idee. Negli ultimi mesi di crisi il dibattito politico si è concentrato sulla giustizia, sulle riforme istituzionali e sulle case comprate dai ministri. Non c'è spazio per l'emergenza occupazionale o per i continui fallimenti delle imprese italiane. Non se ne parla e non si fa nulla. Mi chiedo il perché non ci sia la volontà di affrontare la questione prima di precipitare nel dramma che la Grecia sta affrontando in questi giorni. Qualche amico mi ha chiesto se e quando faremo la fine del paese ellenico. Io mi chiedo: il governo italiano avrà mai il coraggio di fare quello che sta facendo il governo greco? L'Italia si trovò in una situazione molto simile già nei primi anni 90 quando Prodi e Ciampi fecero i salti mortali per farci entrare nell'euro. Nel 2009 il debito italiano è stato del 115,8% sul Pil. Quello greco è sopra il 120% ma ci ha superato solo negli ultimi anni. Quello che sto cercando di dire è che la situazione dei conti pubblici italiani è già drammatica ma le agenzie di rating si fidano un po' di più perché l'Italia è abituata a situazioni drammatiche. Secondo voi è normale che il destino dei conti di molti stati dipendano dal giudizio di imprese di rating private? Sembra evidente che questo sistema non possa funzionare. La crisi non è finita ed i governi non hanno fatto niente. In Inghilterra solo Clegg, candidato dei liberali, parla apertamente di regole draconiane contro i banchieri e i loro bonus mentre i labouristi pagano, finalmente, gli errori del blarismo. In Spagna Zapatero si ritrova un paese sempre più disoccupato e povero. In Francia Sarkozy ha pagato nelle ultime elezioni la pessima situazione economica. In Germania la Merkel non naviga in acque migliori. In Italia il Senato approva un emendamento per garantire l'immunità agli autisti delle auto blu.Dovremmo fare come i gabbiani e migrare, ma dove?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La stangata

    Se Atene piange, Roma non ride ....Sarebbe in arrivo una stangata da 25 miliardi, per mantenere gli impegni con la UE e non far la fine della Grecia (dove è... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • La ragazza e la storia

    A che serve la storia? A che serve conoscerla? Una giovane studentessa, attenta nelle analisi, alla fine del percorso di studi liceale, raccogliendo le idee... Leggere il seguito

    Da  Pinomario
    SOCIETÀ
  • La Magistratura e la Legge 40

    Magistratura Legge

    Articolo tratto da DM n° 170 Febbraio 2010 Da DMDa DMDa DMPer leggere l'articolo cliccare sull'immagine ed utilizzare la lente di ingrandimento in alto a destra. Leggere il seguito

    Da  Fabiobrescia
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • La felicita'

    felicita'

    23/11/2005Che cos'e' la felicita'? Quanto dura,come la si raggiunge,quanto costa mantenerla? Personalmente credo poco a chi mi dice "sono un uomo felice". Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    SOCIETÀ
  • La fame e la sete

    Ieri sera, ho ripreso Ettore perché stava giocando con il copritastiera del pianoforte. Mentre cercavo di spiegargli che poteva farsi male e poteva rovinare il... Leggere il seguito

    Da  Lanterna
    BAMBINI, FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • La chiesa e la sua storia

    chiesa storia

    Come sempre, nella storia dell'umanità: paurosamente in ritardo. Ecco com'è stata la chiesa cattolica, com'è oggi, come sarà in futuro. Leggere il seguito

    Da  Paolob
    RELIGIONE, SOCIETÀ
  • La casabianca contro la Corea del Nord

    casabianca contro Corea Nord

    Washington ha espresso sostegno all'iniziativa di Seul, che intende interessare il consiglio di sicurezza dell'Onu del caso. Obama ha dato istruzioni alle... Leggere il seguito

    Da  Giacomo6001
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ

Magazine