Magazine Politica

La quasi-dittatura

Creato il 21 luglio 2012 da Malpaese @IlMalpaese

Il consociativismo politico tra quei partiti che dovrebbero  trovarsi divisi tra maggioranza e opposizione e che invece si trovano ad essere tutti uniti sotto l’egida del governo tecnico Monti, anche se non sta violando la Costituzione, da però vita  alla forma di governo che più si avvicina alla dittatura. Se escludiamo infatti l’opposizione  del piccolo IDV e quella farsesca della Lega Nord, a rappresentare in parlamento il dissenso alle decisioni prese dal governo Monti, che è assai diffuso tra i cittadini e che si aggira come minimo intorno al 43% dell’elettorato attivo, non c’è proprio nessuno. A questo aggiungiamo un capo dello stato che dovrebbe essere imparziale ma che invece  appoggia palesemente il governo . Vorrei pertanto dire ad Ignazio Marino, uno dei più convinti contestatori della politica di Monti all’ interno del PD, che è perfettamente inutile che lui su fb o sui giornali rilasci dichiarazioni antigovernative e dissenta apertamente dalle decisioni prese da Bersani, come quella di rifinanziare la missione in Afganistan o quella di acquistare i cacciabombardieri, se poi in parlamento si accomuna con il resto del suo partito. Vista l’impossibilità di far cambiare parere a Bersani e vista la sua difficile permanenza in un partito che ormai di sinistra non ha neanche più la denominazione, compenetrato come è di ex democristiani, ex craxiani e di qualunquisti e di opportunisti di ogni genere,  se davvero è in buona fede e vuol salvare il paese dalla rovina, come afferma, abbia il coraggio di passare dalle parole ai fatti. Rompa quindi definitivamente con Bersani, si costituisca in un gruppo a parte fuori dal PD e divenga così il punto di riferimento per quella marea di ex elettori PD che vorrebbero una vera politica di sinistra, che non vogliono votare per dei democristiani riciclati e che non vogliono il governo di una cricca di banchieri che sta macinando una politica di estrema destra gabbandola per risanamento economico e che ci sta portando velocemente e inesorabilmente verso la catastrofe. Perchè, caro Ignazio, il tempo delle chiacchiere è ormai finito e se hai davvero le palle è giunta l’ora che tu lo dimostri sul serio.

Image



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La disoccupazione adulta

    disoccupazione adulta

    di Luchino Galli – Mai Più Disoccupati Attualmente in Italia si tende a identificare la disoccupazione con la disoccupazione giovanile. Leggere il seguito

    Da  Malpaese
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Non dimentichiamo la Grecia

    Sono convinto che la sinistra europea e i sindacati europei non potranno e non dovranno mai perdonarsi di aver abbandonato al proprio destino la Grecia, le... Leggere il seguito

    Da  Veritaedemocrazia
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La rivolta sociale

    Sono ormai evidenti i segni della rivolta sociale che sta esplodendo in Italia. Epilogo inevitabile per un Paese con un'economia che ormai da anni si trascina... Leggere il seguito

    Da  Veritaedemocrazia
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La guerra di Monti

    guerra Monti

    Siamo in guerra e non ce ne siamo accorti. E’ «un percorso di guerra durissimo che non è ancora finito». Lo ha detto Mario Monti all’assemblea annuale dell’ABI... Leggere il seguito

    Da  Trame In Divenire
    ATTUALITÀ, POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Striscia, la disinformazione oscena

    Striscia, disinformazione oscena

    Per il 25esimo anno, ecco di ritorno Striscia la notizia, il watch-dog satirico del belpaese. Il problema e' che c'e' cane e cane, vogliamo mettere un rottweile... Leggere il seguito

    Da  David Asìni
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La giusta misura

    A parer mio uno dei difetti principali della nostra informazione sta nel peso che da ad un fatto rispetto ad un altro.Prendiamo Di Pietro: Report come al... Leggere il seguito

    Da  Steil
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La dipendenza dagli oggetti

    dipendenza dagli oggetti

    Scopiazzando dal famoso aforisma sulla salute, oggi ho fatto la seguente riflessione: -Non si capisce quanto e' importante per noi una cosa finche' non se ne... Leggere il seguito

    Da  David Asìni
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ