Magazine Politica

La road map verso le primarie: le tappe

Creato il 26 settembre 2012 da Antonioriccipv

Incomicia a diradarsi la nebbia intorno alle regole sulle primaire del centrosinistra per la scelta del candidato premier.

La road map verso le primarie: le tappe

Diciamo che ancora non si vede quasi nulla ma si intravede quella che potrebbe essere la  road map verso la competizione.

Il 6 ottobre assemblea nazionale del partito democratico dove dice Nico Stumpo, responsabile nazionale dell’organizazione:

“Faremo una norma transitoria, per modificare lo Statuto: così alle primarie potranno presentarsi anche altri esponenti del Pd oltre al segretario.”

Per questa modifica servono: “La metà degli aventi diritto (che sono 1.000) più uno”.

Le regole delle primarie: “le farà un Comitato dopo l’assemblea”.

E la legge elettorlae che non c’è:

Stumpo, la legge elettorale non c’è, eppure voi parlate di primarie di coalizione. Non vi pare un po’ un controsenso?

“Abbiamo deciso che le faremo e così sarà. Non si potrà dire che abbiamo disatteso gli impegni. E non vogliamo dare l’idea di non volere la legge elettorale che diciamo, con l’indicazione del candidato premier e la coalizione”.

Ma ora questa legge non c’è.

«E prima di novembre non ci sarà, sono pronto a scommetterci».

E allora?

“Allora noi diremo prima del voto con chi vogliamo governare. Tra persone serie conta la parola”.

Dunque la coalizione ci sarà anche se la legge elettorlae non lo prevede, il 6 si deroga lo statuto per permettere ad altri iscriti al PD di correre alle primarie e il regolamento delle primarie lo farà un comitato dopo il 6 ottobre.

Ultimo punto l’albo:

“Non è niente di più, né niente di meno di quello che abbiamo sempre fatto. Nella primaria del 2005 (quella che elesse Prodi), come quella che elesse candidato sindaco di Firenze, Matteo Renzi bisognava dare un contributo, sottoscrivere un progetto, e accettare che il proprio nome entrasse in un albo, a disposizione di chi volesse consultarlo.”

Paroal di Nico Stumpo.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :