Magazine

La salmonella sintomi e terapia

Creato il 24 ottobre 2013 da Catanesefra @catanesefra

la salmonella sintomiLa salmonella

Rappresenta una delle più frequenti patologie di origine alimentare nell’uomo. Gli alimenti di origine avicola, uova e prodotti, in particolare, risultano essere le principali cause di infezione.Ridurre la presenza di salmonella negli animali vuol dire ottenere prodotti derivati più salubri. La salmonella colpisce mammiferi, uccelli, rettili e anfibi. I carnivori sono poco ricettivi. Nell’ uomo si manifesta per lo più come enterocolite. Le infezioni provocate da salmonella si distinguono in forme tifoidee, in cui l’uomo rappresenta l’unico serbatoio del microrganismo, e forme non tifoidee, causate dalle cosiddette salmonelle minori (come Salmonella Typhimurium e la Salmonella Enteritidis), responsabili di forme cliniche a prevalente manifestazione gastroenterica. La salmonella è l’agente batterico più comunemente isolato in caso di infezioni trasmesse da alimenti. Se ne conoscono più di 2000 varianti . Le salmonelle rilevanti dal punto di vista medico appartengono alla specie Salmonella enterica di cui esistono più sottospecie. Le sottospecie vengono ancora suddivise nei cosiddetti serovars o sierotipi in base alla presenza di specifici
antigeni. I sierotipi S. Typhimurium e S. Enteritidis, sono i più frequentemente diffusi nell’uomo e negli animali, in particolare nel pollame, e sono considerate pertanto ‘salmonelle zoonotiche’. Le salmonelle vivono nell’intestino dell’uomo e degli animali, frequentemente portatori sani, e sopravvivono anche in condizioni avverse potendo persistere per mesi nell’ambiente.
la salmonella sintomiI principali serbatoi dell’infezione sono rappresentati dagli animali e i loro derivati (come carne, uova e latte consumati crudi o non pastorizzati) e l’ambiente (acque non potabili). La via più comune di infezione è la via orale (es.: ingestione di cibo o acqua contaminati) La gravità dei sintomi negli animali varia dai semplici disturbi del tratto gastrointestinale (febbre, dolore addominale, nausea, vomito e diarrea) fino a forme cliniche più gravi (batteriemie o infezioni focali a carico per esempio di ossa e meningi) che si verificano soprattutto in soggetti. Le salmonellosi negli animali decorrono frequentemente senza segni clinici, ma gli animali interessati saranno ‘portatori sani ‘del batterio.

Articolo tratta dal Ministero della Salute


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :