Magazine Diario personale

La Spicajola

Da Antonio

Mestiere prevalentemente femminile, e ciò giustifica la desinenza.
La venditrice di pannocchie di granturco si appostava – e si apposta – all’imbocco di un vicolo o in un qualsiasi angolo popolato di città. Una volta raccolte le spighe in campagna, le cuoceva e le rivendeva. Proponeva, in bell’offerta, spighe arrostite su un braciere oppure lessate in un gran pentolone di rame ricolmo, fino al tempo dell’inquinamento, di acqua marina naturalmente salata. Le più nomadi trascinavano pentole e/o fornello su un “carruocciolo” di legno provvisto di piccole ruote.
Essendo i napoletani «ghiotti di grano d’India» come scrisse De Jorio, le “spicajole” sono entrate a far parte del panorama estivo di Napoli. Oggi, con le importazioni e gli artifici della scienza, si procurano la materia prima pure nei mesi meno caldi.
In napoletano le spighe sono diventate “pullanchelle”, cioè simili a galline giovani e tenere. Con questa avvertenza potrete agevolmente tradurre alcuni antichi slogan di propaganda: «Pullanchella tenera, pullanchella!», oppure «Pullanchella, ‘nce sta ‘o latte», con riferimento a quell’umore bianchiccio che trasuda dagli acini freschi.
Altre grida pittoresche: «Fattella n’ata magnata, Maria tene le sciabbule!», cioè spighe lunghe come una sciabola; «Teneno ‘o tutaro d’oro sti pullanchelle» (tutaro è il torzolo) e, per estensione, un pezzo di legno cilindrico. Oppure: «Doje, Doje…manco ‘o ffuoco me paghe».
Ultima ironica voce: «Assortite, assortite! Oggi ve ne magnate una e dimane jate ‘o Cutugno», e il Cutugno è l’ospedale per le malattie infettive.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La crittografia

    crittografia

    Forse alcuni di voi ne hanno già sentito parlare, altri non sanno neanche della sua esistenza. Molti adorano i misteri, non per nulla ci sono trasmissioni... Leggere il seguito

    Da  Marta Saponaro
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • La violenza

    violenza

    Ultimamente in una rete privata hanno trasmesso nuovamente il bellissimo film capolavoro di Roman Polanski, "Il pianista". Espongo brevemente la trama per chi... Leggere il seguito

    Da  Alessandra
    DIARIO PERSONALE, OPINIONI, SPIRITUALITÀ, TALENTI
  • La mola

    la decisione di venire in Germania a vivere non è stata facile. Mille erano i motivi che abbiamo vagliato prima di spiccare il volo dal nido conosciuto e... Leggere il seguito

    Da  Michele Orefice
    DIARIO PERSONALE, SOCIETÀ, TALENTI
  • La ragazza con la valigia

    ragazza valigia

    le mie iniziali, mica roba a caso.....Lo scorso weekend è stato bellissimo.Non solo perché avevamo bisogno di relax e di vicinanza, di dolce far niente e di... Leggere il seguito

    Da  Pdc
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • La pira

    La clessidra rifletteva la fiamma quando ho arso il mio cuore sulla pira del tempo con legni strappati al fiume della vita. Ne ho disperse le ceneri sul... Leggere il seguito

    Da  Gio65
    TALENTI
  • La Piscina.

    Piscina.

    Avevo un pò di tempo libero e invece di starmene ben seduta e rilassata ho deciso che era il momento di mettere un pò di ordine nell'immenso caos che creo... Leggere il seguito

    Da  Dottoressamarzia
    DIARIO PERSONALE, PER LEI
  • La caccia

    Sono finalmente riuscita a dare una sistemazione al micione. Il mio amico Seppl, del quale avevo già parlato in occasione delle sue preferenze in fatto di... Leggere il seguito

    Da  Loredana V.
    OPINIONI, TALENTI