Magazine Basket

NBA: derby cittadini a Knicks e Clippers

Creato il 25 ottobre 2012 da Basketcaffe @basketcaffe

Il primo derby, ancorchè non ufficiale, tra New York e Brooklyn è giù un super spettacolo! Ci è voluto un over time infatti ai Knicks per avere la meglio sui cugini dei Nets; la vittoria è arrivata soprattutto per la regia illuminata di Prigioni (11 assist) ed i canestri di Novak, Copeland (15) e Mychel Thompson (13), a conferma della lunghezza della panchina a disposizione di Mike Woodson. Per i BKN il migliore è Deron Williams (22), l’unico tra i titolari ad andare in doppia cifra!
Nella costa opposta è andato in scena anche il derby di Los Angeles vinto dai Clippers nonostante le numerose assenze (Crawford, Paul, Hill, Odom, Billups). Per i Lakers, con Bryant a riposo fino al termine della pre season e Howard lasciato in panchina, si tratta della settima sconfitta in altrettante gare. Devastante prestazione di Bledsoe che trascina i suoi nel finale con 22 punti, 11 assist e 9 recuperi; per i gialloviola non basta un Gasol da 17 punti e 8 rimbalzi.
Nonostante Spoelstra abbia a disposizione tutti i suoi big, arriva una brutta sconfitta degli Heat contro dei sorprendenti Wizards. Wade (23 e 7 rimbalzi) gioca una gran partita ma dalla panchina, esclusi i 13 punti di Ray Allen, arriva veramente pochino. Per Washington al contrario i migliori iniziano invece da seduti: Martell Webster (23) e Chris Singleton (17).
Facile doppia-V dei T-Wolves che contro i Pistons dimostrano tutta la lunghezza e la versatilità del proprio roster; per Minni ci sono 18 punti del sophomore Derrick Williams e 21 dalla panchina di Chase Budinger, inutili invece i 21 di Stuckey in una serata in cui Monroe chiude con 4/12 al tiro.
Cominciano a fare sul serio i Thunder che con 18 punti di Durant e 16 di Harden fanno fuori senza troppi complimenti i Mavs di uno straordinario Crowder (21 e 9 rimbalzi).
Altra vittoria per i Rockets che battono a domicilio gli Hornets. Tra i nuovi acquisti, più che Lin (2, 5 assist e 6 perse) e Asik (7 e 14 rimbalzi), brilla la stella di Delfino autore di 20 punti. New Orleans ha provato a rispondere con la prima scelta Anthony Davis (13, 8 rimbalzi, 3 stoppate ma 6 perse) e Ryan Anderson, bombardiere da 23 punti con 5/7 da tre.
Crollano nell’ultimo quarto i Magic di JJ Redick (23) che non resistono allo strapotere della coppia Gasol-Randolph (36 punti e 19 rimbalzi in due).


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines