Magazine Maternità

Quando nasce una sorellina.

Da Jessi
Sorellina

Sorellina

Sono i nostri occhi che vedono nel cielo le costellazioni, alle stelle non importa nemmeno del nome con cui le chiamiamo. Possiamo metterle in fila, in cerchio o a triangolo: ognuna resta dov’è, pulsante e lontana, nel proprio mondo.

Vorrei solo parlare d’amore (e di stanchezza!). L’amore smisurato per una bambina piccola, morbida e buona. Che cresce in fretta e già ride.

 Ma nel cuore di una mamma ci sono tanti sguardi…

 È stata la nascita di una bambina. E di due sorelle.

La bimba piccola ha riconosciuto le nostre voci e si è messa al suo posto, equidistante da tutti, come il vertice di un quadrato.

Lei è nata sorella.

La bimba grande ha cambiato posto, ha cambiato mondo, ha cambiato vita.

Gli sguardi che per strada accolgono ‘la bimba piccola’ che ora non è più lei.

Le parole d’amore che ti giri ma stavolta non erano per te.

Dividere gli abbracci e il tempo della mamma.

Perdere il sonno per i pianti notturni.

Alzarsi di notte e trovare il lettone affollato.

Inseguire gli sguardi del papà fin negli occhi della piccina.

Riconoscere il profumo del latte che era tuo ma che adesso non vuoi più.

Dire ‘gelosia’ non basta a spiegare una rivoluzione. Essere al vertice di tutto e poi trovarsi a lato.

6874d67cf17211e2b72422000aa821e3_6

E ricominciare da lì.

Per scoprire quanto sei grande.

Che puoi giocare con gli amici.

Che non vuoi essere chiamata bella perché ti piace essere forte.

Per scoprire che il papà sa raddoppiarsi.

Che la tua mammachioccia forse ti basta anche a metà.

Per capire il pianto di una sorellina e trovare l’amore per cantarle la ninnananna.

Per stare in contatto e continuare insieme questo viaggio di racconto e ricerca,puoi unirti su facebook o ricevere gli aggiornamenti per e-mail iscrivendoti sul blog.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :