Magazine Cultura

Ringraziamenti

Creato il 23 giugno 2010 da Vix

"Cher Georges Brassens,
Nous les Putains vous disons merci pour vos si belles chansons qui nous aident à vivre. Malheureusement nous n'avons eu votre adresse que très tard. Voici une invitation. Nous vous embrassons toutes.
Vos Copines du Collectif de tout coeur avec vous toujours."


Sì, sono entrato in un vortice monomaniacale (sono stato anche gentilmente incoraggiato e foraggiato da Tonton Albert, che non ringrazierò mai abbastanza) e non posso fare a meno di condividere questa passione sana per quest'anima bella, di cui giorno dopo giorno scopro nuove affascinanti nouances. Paradossalmente dovrei ringraziare anche perché, essendo Egli ormai interrato vicino alla spiaggia di Sète, non ho la possibilità di inscenare atti di fanatismo che, per uno come me che non è più teenager da decenni, risulterebbero oltremodo patetici.
Lo spunto del post di oggi è stata la lettera che il 16 giugno del 1976 il collettivo delle prostitute di Parigi ha indirizzato a Georges Brassens e che apre questa pagina.
E'di facile comprensione anche per me che non ho studiato il Francese, quindi vi risparmio la mia traduzione per non rovinarla nella sua affettuosa e spontanea franchezza - ecco, questo sostantivo mi sembra il davvero azzeccato.
Per la traduzione della canzone vi rimando al pregevole adattamento di Beppe Chierici, apprezzato in maniera inequivocabile anche da Brassens stesso.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines