Magazine Attualità

San Karol Wojtyla protettore dei pedofili

Creato il 03 aprile 2010 da Dragor

_________________________________________________________________________________________

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAlegionnaires1

________________________________________________________________________________________

   Se credete che Ratzinger abbia il monopolio della protezione dei pedofili, vi sbagliate. Anche il suo defunto predecessore Karol Wojtyla si distingueva in questa onorevole specialità.  Il fatto che sia morto non lo esonera dalle sue colpe. Casomai le aggrava, visto che è sfuggito al processo e alla punizione.  Ecco qui la storia, almeno quella conosciuta, della sua strenua battaglia in favore dei pedofili.

   Guardate come sono carini. Siamo nel novembre del 2004 e papa Wojtyla, in arte Giovanni Paolo II, benedice il prete messicano Marcial Maciel Degollado, fondatore dei Legionari di Cristo, posandogli paternamente la mano sulla testa. Un quadretto edificante: due anziani prelati ormai al tramonto della vita, uniti nella fede in Cristo e promessi a un roseo futuro in paradiso. Soltanto un piccolo particolare stona in questo commovente teatrino ecumenico: Marcial Maciel è uno dei più grandi pedofili mai esistiti sulla faccia della terra. Il fondatore, o meglio lo sfondatore dei Legionari di Cristo è una vera macchina per sodomizzare, visto che ben 83 seminaristi lo hanno denunciato per violenze. Ovviamente la cifra totale delle vittime va come minimo triplicata, visto che nei casi di pedofilia nella chiesa le violenze denunciate sono solamente la punta dell’iceberg. Per convincerli ad alzare la sottanina, Marcial raccontava loro che non facevano peccato perché Pio XII gli aveva dato un permesso speciale: agente Marcial Maciel, licenza di sodomizzare. Così le sottanine si alzavano, Marcial sodomizzava e i testimoni tenevano acqua in bocca, perché i Legionari di Cristo, la congregazione fondata dallo stesso Marciel nel 1941, sono una grossa industria con  650 preti, 2500 studenti di teologia, 30.000 membri laici attivi in tutto il mondo, decine di scuole due delle quali a Roma, 60 milioni di dollari di budget annuale e nessuno vuole rinunciare a tanto ben di Dioper qualche culetto infiammato. 

    Wojtyla sapeva tutto, perché a partire dal 1956 il prete  veniva accusato di iniziazione dei giovani alla droga e atti pedofili. Sapeva tutto, eppure nutriva per questo sodomizzatore di marmocchi un’ammirazione sconfinata. Forse, dopo Gesù Cristo (un altro che aveva un debole per i bambini), è la persona che più  ha ammirato in tutta la sua lunga vita, se è vero che le sue ultime parole sono state di lode per Marcial Maciel. Infatti nell’aprile del 2005, mentre Wojtyla si accingeva a togliere il disturbo, il futuro papa Ratzinger spediva in Messico il padre Charles Scicluna, membro della Congregazione per la Dottrina della Fede, a indagare sulle prodezze del galletto messicano. Il moribondo Wojtyla non ha digerito questa inchiesta e  ed è riuscito a trovare il fiato per lodare “l’affetto paterno e l'esperienza del diletto amico Maciel". Che si riferisse alla sua capacità d'iniziare i giovani seminaristi ai misteri del sesso?

    

   Che avesse un debole per i pedofili, Wojtyla lo aveva già dimostrato nel 1996, quando aveva protetto in ogni modo possibile il vescovo Groer, accusato di pedofilia e responsabile di una mostruosa scissione della chiesa austriaca con la fuga di 500.000 fedeli confluiti nel movimento “la Chiesa Siamo Noi.” Wojtyla si opposto con ogni mezzo alla sua rimozione. Ha impedito ogni indagine sulle sue inclinazioni pedofile e lo ha trasferito a Vienna per sostituire il vescovo Koenig, un uomo scomodo perché considerato troppo indipendente. Morto Wojtyla, poiché caricato a viagra l’ottantacinquenne Marcial continuava imperterrito a farsi i bambini, Ratzinger lo ha “sollevato dalle sue funzioni” chiedendogli di “rinunciare a ogni ministero pubblico” e di vivere “una vita monastica nella preghiera e nella penitenza”. Sicuro, la galera è per i pedofili in calzoni, mentre quelli in sottana se la cavano con 4 avemarie e 1 padrenostro.

 

   SI', Karol Wojtyla santo subito! San Karol Wojtyla Protettore dei Pedofili. E Marcial Maciel Degollado? E' volato in cielo nel gennaio del 2008  e adesso sta sodomizzando i cherubini in paradiso.

 

     Dragor

.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • L'Asilo San Giuseppe

    L'Asilo Giuseppe

    La storia dell’asilo S. Giuseppe di Arcore ...Leggi ancora | Pubblicato da PDArcore | Commenti &... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    SCUOLA, SOCIETÀ
  • L'asilo San Giuseppe/2

    L'asilo Giuseppe/2

    di Mariarosa Brioschi e Colombo Rosalba Ricapitoliamo quanto già avevamo anticipato. Ora che il tempo per l’asilo San Giuseppe volge al brutto, ci chiamano al... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    SCUOLA, SOCIETÀ
  • San salvo: ampliamento del cimitero

    COMUNICATO STAMPA Domani, martedì 13, alle ore 18:30, presso la sala consiliare del Comune, l’amministrazione comunale presenterà alla cittadinanza il... Leggere il seguito

    Da  Sansalvoinpiazza
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Il maestro pupi avati a san salvo

    Ascoltare parlare il Maestro Avati, è un pò come partecipare ad un suo film, sentirsi parte integrante della scena. Così in una calda sera di luglio, Pupi Avati... Leggere il seguito

    Da  Sansalvoinpiazza
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • L'asilo San Giuseppe/3

    L'asilo Giuseppe/3

    L’opposizione con grande senso di responsabilità ha partecipato al tavolo tecnico, convocato i primi di Giugno, insieme ad altri esponenti della società civile ... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    SCUOLA, SOCIETÀ
  • “il lavoro che resta” a san salvo

    COMUNICATO STAMPA Domani, martedì 27, alle ore 21:15, in Piazza San Vitale, la città di San Salvo presenta la compagnia “Il Teatro del Crack” in Il lavoro che... Leggere il seguito

    Da  Sansalvoinpiazza
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • San salvo: capitale italiana del beach volley

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Quattro giorni di beach volley sulle spiagge della città di San Salvo. Da giovedì 5 Agosto a domenica 8 Agosto torna in scena il beach... Leggere il seguito

    Da  Sansalvoinpiazza
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ