Magazine Basket

Tanti esordi nella notte: Lakers ancora KO!

Creato il 11 ottobre 2012 da Basketcaffe @basketcaffe

Comincia ad intensificarsi la pre season NBA con ben sei partite e tantissimi esordi di rookie interessanti o ragazzi giunti dall’Europa. Iniziamo dai chiaccherati Lakers che senza Howard, Bryant e Hill fanno un’altra figura così così davanti ai propri tifosi. I Blazers guidano per tutta la gara e nel terzo quarto trovano la fuga giusta con un positivo Damian Lillard (14 e 7 assist), già padrone della squadra. Non da buttare la prima di Victor Claver (3 in 12 minuti) e Joel Freeland (3 in 12 minuti), utili dalla panchina come anche Adam Morrison (9 in 11 minuti). Per i giallo-viola i migliori sono stati World Peace (12), in condizione molto migliore rispetto allo scorso anno, e Steve Nash (13).
Sconfitta anche per l’altra favorita ad ovest: Oklahoma City. I Thunder si sono infatti lasciati sorprendere dai Rockets che hanno sfruttato la loro panchina lunghissima per mettere in difficoltà i campioni della Western Conference. C’era tanta curiosità intorno ai texani che hanno dimostrato tantissimo talento, che se amalgamato, potrà dare i propri frutti: 3 punti e 6 assist per un ecumenico Jeremy Lin (non al massimo della condizione), 9 punti e 7 rimbalzi in 16 minuti per lo strapagato Asik, 6+4 per Motiejunas, 12+8 per Lamb e 20 per un fantastico Terrence Jones. Per OKC non sorprendono i 19 di Westbrook quanto più i 10 di Hasheem Thabeet.
Dopo la vittoria con Siena gli Spurs battono anche gli Hawks grazie ad un canestro allo scadere di Nando De Colo, già entrato in pieno spirito Popovich (11 punti e 9 assist!). Ha quasi dell’incredibile la prestazione di Eddy Curry resuscitato dall’aria texana ed autore di 11 punti e 8 rimbalzi in 25 minuti.
Entusiasmano già i T-Wolves vincenti contro i Pacers nonostante le numerose assenze. Commovente ritorno in campo per Brandon Roy che ha infilato 13 punti in 23 minuti; nulla da dichiarare sulla coppia Love-Pekovic, mentre da sottolineare ci sono i 14 punti di Budinger e l’esordio in punta di piedi, per i suoi standard, di Alexey Shved (0 punti ma 4 rimbalzi e 4 assist in 20 minuti). Per i Pacers, sotto di venti punti già nel terzo quarto, l’unico in doppia cifra è Paul George (16).
Doppia-V per i Kings che chiudono i conti a metà ultimo periodo contro i Suns grazie ad una tripla di Jimmer Fredette (10). Già leader dei californiani è Cousins che ne mette 21 con 9 rimbalzi; per Phoenix i migliori si alzano dalla panchina e sono Morris (16) e Wes Johnson (18).
Al Palace of Auburn Hill i Pistons vincono la prima sgambata contro i Raptors festeggiando l’esordio del nuovo idolo di Motown: Andre Drummond. Il rookie da Connecticut scrive 12 punti, 7 rimbalzi e 2 stoppate in 20 minuti. Sfiga è nello stesso ruolo del più forte della squadra, Greg Monroe, autore di una doppia-doppia da 17 punti e 12 rimbalzi. Discreta prestazione dei Raptors che hanno potuto vedere all’opera Valanciunas rimasto sul campo 13 minuti in cui ha firmato due punti e piazzato un paio di stoppate! Serata da dimenticare per il Mago che ha chiuso con 4/11 dal campo e 1/5 ai liberi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines