Magazine Opinioni

Un Mazinga alla settimana

Creato il 19 ottobre 2012 da Societa' Critica @societacritica

Piu’ che politici sembrano tanti piccoli Mazinga, che invece di fare qualche riforma ed il bene del paese cercano di abbattere l’Imperatore delle Tenebre dietro l’angolo. E’ un continuo ed un crescendo. Ogni giorno nasce e sorge qualcuno che vuole fare piazza pulita o tabula rasa dell’altro. Un tempo l’odio e tutti i raggi gamma erano concentrati contro i partiti avversari ed abbiamo vissuto il bipolarismo all’italiana senza esclusioni di colpi, oggi l’iniziativa politica e’ in mano al singolo ed al politico mediaticamente forte che cerca di imporsi sugli altri tramite annunci roboanti e colpi ad effetto. Una sciabolata di la’ , una polemicuccia di qua, un indignazioni qui, una protesta di la’ ed il mostro da schiantare e’ servito.

L’ultima ad arrivare in ordine di tempo e’ stata Daniela Santanche’ che ha chiesto di azzerare il Pdl , tutta la classe dirigente e gli organigrammi del partito ( Alfano comprose ) per ripartire da zero ( forse con Berlusconi). Aveva incominciato Matteo Renzi che avendo scambiato le primarie “per la notte dei lunghi coltelli” chiedeva di radere al suolo il quartier generale del partito democratico. Ci prova tutti i giorni Beppe Grillo che da anni bombarda dal suo blog il Palazzo ed acquista ogni giorno piu’ consensi.

Non e’ piu’ politica sono dichiarazioni di intenti e un po’ di guerra fratricida. Nessun programma, nessun idea, nessuna prospettiva. E’ solo una continua demolizione di quello che siamo e siamo stati. L’ Europa non esiste, i partiti sono tutti marci, le istituzioni sono malate, le regioni non funzionano piu’ , le province non hanno mai funzionato, i politici sono tutti ladri, l’Italia e’ in perenne declino.

“ Via tutti, da Alfano a Cicchitto, da La Russa a Frattini. L’apparato è un cancro. La gente è con me, a via dell’Umiltà sembrano vivere su Marte” sentenzia Daniela Santanche’ con l’obiettivo non troppo nascosto di far esplodere il PDL e le correnti che lo compongono. I suoi colleghi di partito per difendersi l’hanno chiamata “s-fascista!”. Ma non si comprende il perche’ di quella “S” e chi le abbia dato tutta quella visibilita’ ed importanza per lanciare mine tanto destabilizzanti. Se i mille Alfano che possiede il PDL non riescono a parare le bordate della pasionaria di Cuneo il caos nella destra e’ davvero oltre il livello di guardia.

“Vai con la rottamazione” ha gridato Renzi con il suo camper in giro per lo stivale. Ha ottenuto le non-candidature di D’Alema e Veltroni e gia’ si e’ pentito . Oltre a togliere le uniche due persone che mettevano un po’ di contenuti nella zuppa della sinistra ha tolto visibilita’ alla propria campagna per le primarie. Renzi ha avuto quello che voleva e per rimediare, al calo di riflettori adesso punta mestamente al passo indietro della Bindi. Che consolazione e che lungimiranza.

Grillo nel suo cupio dissolvi attacca tutto e tutti, salva solo le 5 stelle del suo movimento. Il suo bersaglio preferito e’ Mario Monti, chiamato Rigor Montis. Pero’ dobbiamo essere coscienti di una cosa. Se oggi ci fosse un governo targato M5S quel numeretto che ieri si attestava a 305 punti e rappresenta gli interessi che paghiamo sul debito schizzerebbe a 600, e dovremmo dichiarare fallimento. Stop ai Mazinga che spaccano montagne e partiti. Basta con i rottamatori, i pasradan della verita’ ed i guardiani della rivoluzione all’italiana. Ridateci la politica , qualche riforma e se avanza un po’ di speranza.

Mazinga!
Mazinga!
Mazinga!

trema,
il regno delle Tenebre del Male
dalla Fortezza della Scienza arriva
con i suoi pugni atomici
Mazinga, Robot
Mazinga, Robot

vola,
si tuffa dalle stelle giu’ in picchiata
se sei il nemico prega e’ gia’ finita
la morte batte i denti, c’e’
Mazinga, Robot
Mazinga, Robot (braccia rotanti!)
Mazinga, Robot (doppio laser!)
Mazinga, Robot (bomba di fuoco!)

ha la mente di Tetsuya ma tutto il resto fa da se’
non conosce la paura ne’ sa il dolore che cos’e’
lotta, cade, si rialza, sempre vincera’
Mazinga, Robot
Mazinga, Robot (raggi fotonici!)
Mazinga, Robot (lama del diavolo!)
Mazinga, Robot (doppio boomerang!)

Mazinga!
Mazinga!
Mazinga!
Mazinga!

forte,
con una mano spacca una montagna
dagli occhi sputa fuori raggi gamma
non c’e’ chi e’ forte piu’ di te
Mazinga, Robot
Mazinga, Robot

ha la mente di Tetsuya ma tutto il resto fa da se’
non conosce la paura ne’ sa il dolore che cos’e’
se hai bisogno puoi chiamarlo, come un fulmine verra’
Mazinga, Robot
Mazinga, Robot
Mazinga, Robot (bombe jet!)
Mazinga, Robot (luce atomica!)
Mazinga, Robot (spada diabolica!)
Mazinga, Robot (spirale perforante!)
Mazinga, Robot (lama atomica!)
Mazinga, Robot (pugno atomico!)
Mazinga, Robot (pugni rotanti!)
Mazinga, Robot (doppio laser!)
Mazinga, Robot (doccia di fuoco!)
Mazinga, Robot (razzi fotonici!)
Mazinga, Robot (lama diabolica!)
Mazinga, Robot (doppio boomerang!) …

Un Mazinga alla settimana


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Un Giudice

    Giudice

    La verità Paolo…la verità t’uccise il cercarla , l’amarla… L’inseguirla quella giustizia matrigna e quello stato che poi ti volle morto… Scomodo! Troppo... Leggere il seguito

    Da  Veritaedemocrazia
    DIARIO PERSONALE, SOCIETÀ
  • Un invito

    Giulio Mozzi ha voglia di fare un libro. La voglia di fare questo libro gli è venuta leggendo altri libri. Il titolo del libro da fare è Ricordi d'infanzia. Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • un po’ e un po’

    Quella di trovare forzosamente le somiglianze tra genitori e figli è un’usanza che acquisiamo per imitazione. Forse dentro abbiamo l’imprinting di chi l’ha fatt... Leggere il seguito

    Da  Plus1gmt
    SOCIETÀ
  • Un milione!

    milione!

    Ebbene sì, cari amici e nemici, dopo tre anni e mezzo Patuasia compie un milione di visite! Proprio niente male per un blog che tratta di cose vissute in uno... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • un africano

    Oggi ero in merceria, in via Poscolle, a comprare dei bottoni di madreperla, perché non voglio la plastica anche se costa meno. Ad un certo punto è entrato un... Leggere il seguito

    Da  Gaia
    SOCIETÀ
  • Un preterista

    «Scritti di fronte al margine della minuta figurano due versi dei quali soltanto il primo è decifrabile. Dice:La sera è il momento di lodare il giornoSono... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Un blog, un albero.

    blog, albero.

    Ogni nota musicale che scarichi, ogni fotografia che salvi e tutti i post che scrivi raccontano di te, accendono i ricordi, diffondono informazioni, esprimono... Leggere il seguito

    Da  Lasil
    ATTUALITÀ, DIARIO PERSONALE, SOCIETÀ, TALENTI