Magazine Cucina

Un muffin vestito da sera

Da Fajitas77
Eccomi qui! ho provato subito il cioccolato plastico rivestendo dei muffin che ho cucinato al volo.
Ho preparato una base di composto per muffin aggiungendo 2 prugne che mi guardavano da un paio di giorni sul tavolo, risultato: buonissimi.
La decorazione è stata una lotta, perchè, un consiglio che vi do e che ho letto su un sito web, è meglio utilizzare dei guanti in lattice se non volete lasciare impronte. Ho steso il cioccolato con l'aiuto della macchina per renderlo più sottile, altrimenti se siete bravi con il mattarello potete stenderla aiutandovi con la pellicola trasparente per non far attaccare il cioccolato sul tavolo o tagliere..
Intanto vi descrivo la ricetta dei muffin:
Ingredienti per 6 muffin:
300g di farina
2 uova
150g di zucchero (ho usato quello di canna)
un cucchiaio di olio di arachide
mezza tazzina da caffè di latte
mezza bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
6 stampini imburrati
2/3 prugne
Un muffin vestito da sera Lavorate in una ciotola prima il latte, l'olio e le uova.In seguito aggiungete la farina, zucchero, lievito e sale.Versate il composto negli stampini, non fino al bordo poichè in forno lieviteranno, aggiungete le prugne tagliate a fettine sottili.Infornate a 180° per 40 minuti circa. Fate comunque la prova stecchino.
Un muffin vestito da sera Lavorate il cioccolato plastico che avrete precedentemente tolto dal frigo, a me ci sono voluti circa 40 minuti per renderlo morbido, passatelo nella macchina per alcune volte, ho usato la misura 6, ho provato a scendere alla 4 ma si rompeva.
Un muffin vestito da sera Quando il cioccolato si presenterà bello teso senza bolle è pronto per essere utilizzato per le vostre decorazioni. In questo caso ho preso il muffin, ovviamente freddo, ho tagliato con un coltello un pezzo di cioccolato plastico e l'ho rivestito.
Un muffin vestito da sera
Il risultato è questo. E' la prima decorazione, speriamo di diventare più brava e più fantasiosa!
Un muffin vestito da sera
Già che c'eravamo abbiamo abbinato un sauvignon Russiz superiore ;-)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog